Clamoroso, Brahim Diaz rinuncia al Mondiale: il motivo

Arriva la rinuncia piuttosto inaspettata di Brahim Diaz. Il fantasista del Milan ha detto no alla possibilità di giocare il Mondiale.

Saranno 7 i calciatori della rosa attuale del Milan a partecipare al Mondiale di Qatar 2022, rassegna iridata che scatterà ufficialmente domenica prossima nel paese arabo.

diaz
Brahim Diaz (Ansa foto)

Il numero di rossonero convocati poteva essere maggiore. Ovvero se Maignan e Tomori non fossero stati snobbati dalle rispettive selezioni. Ma anche se un calciatore del Milan, titolare della formazione di Pioli, non avesse detto no alla convocazione.

Stiamo parlando di Brahim Diaz. Il numero 10 rossonero poteva realmente andarsi a giocare il Mondiale, il primo della sua carriera, a partire dalla prossima settimana. Ma non con la Nazionale spagnola.

Brahim Diaz tentato dal Marocco: il 10 rossonero ha detto no

Il fatto è che Brahim Diaz, come si evince dal nome, ha origini chiaramente maghrebine. Il padre del calciatore è marocchino e dunque il milanista vanta anche il passaporto del paese nordafricano.

Proprio la Nazionale del Marocco ha provato a convincere, come scrive la Gazzetta dello Sport, Brahim Diaz stesso ad unirsi alla spedizione Mondiale. Un ‘passaggio’ di nazionale che la FIFA consente.

marocco
La Nazionale del Marocco (Ansa foto)

Diaz infatti ha un solo gettone ufficiale con la Spagna ed i nuovi regolamenti prevedano che possa indossare la maglia di un’altra selezione di cui ha il passaporto. Il Marocco ha provato ad approfittare dell’occasione, ma Brahim ha rifiutato gentilmente l’ipotesi.

Niente Mondiale con la maglia marocchina (avrebbe giocato al fianco di campioni come Hakimi o Ziyech). Il motivo? Il sogno di Diaz è ancora quello di potersi far notare dalla Spagna, sua nazionale d’origine, ed in futuro far parte delle Furie Rosse. Una decisione di cuore tutta da rispettare.