Milan, può partire a gennaio per 40 milioni: arriva l’annuncio

Dalla Germania confermano l’interesse del Milan per un attaccante che milita in Austria: ma c’è concorrenza e il prezzo rischia di salire.

Paolo Maldini e Frederic Massara per il futuro stanno valutando alcune opzioni importanti per rinforzare il reparto offensivo. Molto dipenderà anche dal rinnovo di Rafael Leao e da eventuali movimenti in uscita che possono verificarsi.

Paolo Maldini
Paolo Maldini, direttore tecnico del Milan (©LaPresse)

Da settimane è trapelato il grande interesse del Milan per Noah Okafor, 22enne svizzero di origine nigeriana che milita nel Red Bull Salisburgo. I rossoneri hanno avuto l’occasione di averlo come avversario nel doppio confronto dell’ultima fase a gironi della Champions League. Le sue qualità hanno impressionato, soprattutto nel match d’andata in Austria.

L’ex talento del Basilea ha un contratto che scade a giugno 2024 e in questa stagione ha messo insieme 10 gol e 2 assist in 22 presenze. Numeri interessanti, senza dubbio. Più squadre europee lo stanno osservando con grande attenzione. Può giocare sia da attaccante che da esterno offensivo, ha grande velocità e abilità nel dribbling. Sa essere una spina nel fianco per le difese avversarie.

Calciomercato Milan, conferme su Okafor: fissato il prezzo

Il giornalista Florian Plettenberg di Sky Sport Deutschland ha confermato che il Milan è interessato ad Okafor, ma in corsa ci sono pure top club come Manchester City e Liverpool. Il trasferimento nel mercato invernale è possibile, però non ci sono trattative in corso adesso. Il prezzo si aggira sui 35-40 milioni di euro. Ma bisogna fare attenzione al Mondiale, visto che lui sarà in Qatar con la Svizzera e delle buone prestazioni potrebbero far crescere la valutazione.

Okafor
Noah Okafor, stella del Red Bull Salisburgo (©LaPresse)

Christoph Freund, direttore sportivo del Red Bull Salisburgo, a Sky Sport Austria non ha escluso che Okafor possa partire a gennaio: “Penso che ci sarà un po’ più da fare sul mercato rispetto agli scorsi anni. Okafor è decollato dall’anno scorso. Spero giochi un buon Mondiale, poi le sue quotazioni possono diventare molto interessanti. Non lo escludo”.

La società austriaca è già entrata nell’ottica di poter perdere la sua stella a breve. Difficile immaginare una super offerta del Milan a gennaio, però altre squadre potrebbero farsi avanti con ricche proposte. Vedremo se l’ex Basilea cambierà maglia già a gennaio o se ogni discorso verrà rinviato all’estate.