Giroud ai Mondiali, il curioso retroscena: “L’ho scoperto poche ore prima”

Olivier Giroud giocherà il Mondiale di Qatar 2022 con la sua Francia. L’attaccante del Milan ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Nessuna brutta sorpresa. Olivier Giroud parteciperà con la Francia al Mondiale di Qatar 2022. La rassegna iridata partirà domenica 20 novembre e vedrà i Bleus come una delle formazioni favorite per la vittoria finale.

Premiata la sua ottima annata con la maglia del Milan. L’ex attaccante del Chelsea si è guadagnato la convocazione del c.t. Didier Deschamps dimostrando di essere ancora, a 36 anni compiuti, forte ed affamato.

Proprio riguardo alla convocazione ed alle sue aspirazioni al Mondiale, Giroud ha parlato nell’intervista concessa all’emittente transalpina France TV.

Giroud pronto al terzo Mondiale. E punta il record di Henry

Giroud ha raccontato di aver scoperto così di essere stato convocato al Mondiale: “Sono carico, tutti conosciamo l’importanza del Mondiale e vogliamo far bene per la nostra gente e per la maglia. Come ho saputo della convocazione? Il CT mi ha chiamato in extremis, solo 3 ore prima dell’annuncio ufficiale. Mi ha detto tutto molto velocemente, spero di non aver fatto una gaffe…”

Le sue prestazioni con il Milan hanno agevolato la convocazione: “Ho dimostrato di avere ancora fame, di tenerci. Non volevo rinunciare così facilmente alla Nazionale e ho dato sempre il massimo. Ero deluso dopo le mancate convocazioni post-Europeo, ma mi sono impegnato per riconquistare la fiducia. Ciò mi ha dato motivazioni verso i Mondiali”.

L’obiettivo è quello di battere ancora un record: “Sarà il mio ultimo Mondiale, so che non partirò titolare ma non si sa mai, me la giocherò. Il record di gol di Henry? Mi mancano due reti per eguagliarlo, ma già essere secondo dietro ad una leggenda come lui è incredibile”.