Milan, Ziyech in prestito a gennaio è possibile: c’è solo un impedimento

Il marocchino rimane un obiettivo concreto per il club rossonero e il Chelsea apre: rimane un ostacolo per la chiusura dell’affare

La pausa per i Mondiali servirà al Milan per riposarsi e recuperare gli infortunati e poi per programmare una seconda parte di stagione che si prospetta scoppiettante, dagli ottavi di Champions League alla corsa per la vetta in campionato.

La squadra di Stefano Pioli ha fatto molto bene in questi primi mesi, pur con qualche problematica. Ci si aspettava qualcosa in più dai nuovi innesti, che non hanno dato un contributo adeguato alla causa fino ad ora. Per questo motivo la società rossonera sta valutando se e come intervenire nel mercato di gennaio.

Sul mercato del Milan ha fatto il punto il solito Claudio Raimondi nell’edizione odierna di Sportmediaset su Italia Uno. Queste le sue parole a riguardo: “Il Milan cerca rinforzi a centrocampo e torna il nome di Aouar. Il centrocampista del Lione è in scadenza: i rossoneri ci stanno pensando. In uscita si potrebbero collocare Bakayoko e Adli.

Ziyech, serve un contributo del Chelsea sull’ingaggio

L’esperto di mercato ha poi parlato del solito Hakim Ziyech, obiettivo concreto del Diavolo per la trequarti, per il quale rimane il problema dello stipendio: “Occhio sempre all’asse col Chelsea, con il club londinese che potrebbe offrire in prestito Ziyech. Ma qual è il problema per avere Ziyech in prestito a gennaio? I 6 milioni di euro che guadagna sono troppi per le casse rossonere. La società sta già discutendo il rinnovo di Leao su queste cifre. Chiaro che il Chelsea deve contribuire per far sì che l’operazione possa essere perfezionata”.