Nuovo San Siro, ore cruciali: Milan e Inter sperano, pronto il piano B

Novità sul fronte del nuovo stadio di Milan ed Inter. Nelle prossime ore dovrebbero arrivare i primi responsi sul dibattito pubblico.

Continua a tenere banco in quel di Milano la questione relativa allo stadio futuro di Milan ed Inter. Le due società calcistiche cittadine spingono per avere al più presto un impianto moderno, innovativo e possibilmente abile ad aumentare i loro ricavi.

Sono ore decisive per quanto riguarda il progetto del Nuovo San Siro, ovvero della demolizione dello storico impianto Giuseppe Meazza, dalle cui ceneri dovrebbe nascere uno stadio avveniristico.

Il progetto architettonico è stato già assegnato da tempo allo studio Populous, che ha disegnato La Cattedrale come base per il nuovo stadio rosso-nero-azzurro.

Stadio Milan-Inter, domani la relazione conclusiva del dibattito pubblico

Come riporta la Gazzetta dello Sport, domani verrà comunicata ufficialmente la relazione conclusiva del dibattito pubblico, andato in scena in Comune, proprio sul progetto del nuovo San Siro.

Un passaggio importante, che i due club sperano porti ad un’accelerazione sul fronte stadio. Dopo i tentennamenti del Comune di Milano e le tante interruzioni burocratiche, Milan e Inter piantano i pugni sul tavolo. Le richieste comuni delle società sono le solite: fra 5 anni vogliono giocare in uno stadio moderno, con una capienza di 65 mila posti, che possa garantire un ricavo di circa 40 milioni all’anno ad ogni club.

san siro
Stadio San Siro (Ansa foto)

Dopo la relazione sul dibattito pubblico, toccherà alla giunta del sindaco Beppe Sala accelerare e cominciare a lavorare sia sul progetto del nuovo stadio, sia sullo smantellamento di San Siro. Non mancano ovviamente i pareri contrari al progetto.

Ecco perché Milan e Inter tengono in piedi il Piano B. Ovvero l’area dell’ex Falck a Sesto San Giovanni, comune limitrofo che ha dato subito parere ospitale e positivo per la costruzione di uno stadio nuovo di zecca. Una possibilità che dunque non è affatto tramontata.