Milan, addio scritto a gennaio: può rimanere in Serie A

Notizia di mercato fondamentale dal quotidiano nazionale. Il rossonero potrebbe presto accasarsi in un club di Serie A! 

Il Milan a gennaio dovrà fare i conti con alcuni esuberi della rosa. L’intenzione è quella di disfarsi degli elementi poco utili alla rosa di Stefano Pioli, e magari guadagnarci un buon gruzzolo da reinvestire sul mercato. In tal senso sono molto discussi i nomi di Fodé Ballo-Tourè e Yacine Adli. Sul primo, terzino senegalese, si hanno maggiori conferme riguardo alla possibile cessione, con il Galatasaray sempre attento alla sua situazione.

Per quanto riguarda il francese arrivato da Bordeaux, non sono ancora chiare le intenzioni della dirigenza milanista. Difficile una cessione a titolo definitivo, più percorribile invece la strada del prestito. Anche perchè Adli ha le caratteristiche giuste per stare al Milan, ma in questo momento avrebbe bisogno di maggiore continuità per ambientarsi e prendere confidenza col campionato italiano.

Ma non soltanto Adli e Ballo-Touré. C’è un altro esubero da piazzare, probabilmente il più grande. Parliamo ovviamente di Bakayoko, centrocampista ormai fuori dai progetti tecnici del club rossonero. In estate, la sua partenza non si è concretizzata per fattori personali, ma a gennaio sembra inevitabile la sua partenza. Il Milan ha il grande obiettivo di sfoltire il monte ingaggi dallo stipendio, non basso, di Timo. 2,5 milioni di euro a stagione per un giocatore che non mette piede sul campo da più di una stagione.

Anche su Bakayoko era in agguato il Galatasaray, ma adesso sono soprattuto due i club vigili su di lui. Uno di Serie A.

Bakayoko, altri sei mesi in Italia: poi si vedrà

Come riporta Il Resto del Carlino, quotidiano nazionale diffuso in Emilia Romagna, c’è il Bologna sulle tracce di Tiemouè Bakayoko. La squadra guidata da Thiago Motta vorrebbe arricchirsi con un profilo internazionale come quello del francese. Un colpo di livello per aumentare di tanto il tasso tecnico del centrocampo rossoblu. A gennaio, il Bologna ha l’intenzione di bussare alla porta del Milan, una porta che troverebbe spalancata.

bakayoko
Tiemoue Bakayoko (©LaPresse)

Come riporta la medesima fonte, è soprattutto uno l’ostacolo per arrivare a Bakayoko, e fa capo al suo stipendio. 2,5 milioni di euro sono una cifra troppo alta per le casse dei rossoblu. Sappiamo bene che il francese è legato al Milan da un prestito biennale stipulato col Chelsea. Il Bologna potrebbe in questo caso accollarsi gli ultimi sei mesi di prestito di Bakayoko, cercando però di dividere a metà il suo ingaggio. E inoltre, sottolinea Il Resto del Carlino, non bisogna dimenticare la forte concorrenza del Valencia.

Gennaro Gattuso è ancora particolarmente attento alla situazione del suo pupillo Tiemouè, e a gennaio potrebbe richiederlo a gran voce al suo club.