Milan, sogno Cristiano Ronaldo: “Lo prenderei domani”

Anche al Milan è stato accostato Cristiano Ronaldo. L’attaccante portoghese è pronto a cambiare aria per continuare a giocare la Champions League

Paolo Maldini e Frederic Massara sono a lavoro per provare a blindare Rafael Leao e Ismael Bennacer. Sull’algerino sono attese novità a breve, per il portoghese, invece, bisognerà aspettare.

La trattativa non è facile e in questi giorni si stanno facendo tante ipotesi. Si è parlato anche di un possibile affondo per Joao Felix, in caso di addio del campione rossonero.

Nell’intervento di Carlo Pellegatti sul proprio canale YouTube ha parlato di tale suggestione, spiegando i motivi per i quali appare complicato poter pensare ad una trattativa del genere: “In caso di cessione per 80-100 milioni di Leao, con quei soldi andresti dall’Atletico per prendere il portoghese, che guadagna 7,7 milioni di euro netti a stagione, per almeno 60-70 milioni. Bisogna fare questo ragionamento se il Milan non rinnova a Leao perché non vuole dargli 8 milioni poi va a prendere Felix a 7,7 milioni? Non vedo la logica dell’operazione a meno che Leao non abbia già deciso di andare al Psg, ma questo non posso saperlo… C’è qualcosa che mi sfugge”.

Milan, sognando Ronaldo: parla Pellegatti

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (©LaPresse)

L’intervento di Pellegatti è stato davvero in salsa portoghese. Il noto giornalista ha parlato anche di Cristiano Ronaldo, un’opportunità che non si lascerebbe scappare: “Non guardo il discorso interno allo spogliatoio, io sono figlio dei colpi Rivaldo, Ronaldo il fenomeno, Ronaldinho.

Sono colpi che a me piacciono. A costi sostenibili, cioè prendendolo a zero, con un ingaggio che decide il Milan, Ronaldo potrebbe seguire i dettami dei rossoneri, pur di giocare e segnare in Champions League. CR7 non ha di certo problemi di soldi, a questa età vuole sentirsi vivo e competitivo. E’ ciò che sta stimolando Ibrahimovic d’altronde. Io Cristiano Ronaldo lo prenderei domani. Immaginate il Milan in attacco con Giroud, Ibra, Leao, Ronaldo e Origi... non si vince? Ma io sto sognando, mi entusiasma”