Cristiano Ronaldo al Milan: i dettagli del piano di Jorge Mendes

Jorge Mendes sta offrendo Cristiano Ronaldo a più squadre europee, Milan compreso: l’agente sta fissando anche le condizioni per l’operazione.

Il futuro di Cristiano Ronaldo sarà lontano dal Manchester United, non ci sono dubbi. Dopo una prima parte di stagione da riserva e i recenti sfoghi sia contro l’allenatore sia contro il club, è ormai chiaro le parti si separeranno.

CR7 vuole lasciare i Red Devils e verrà accontentato. Da capire in che modalità avverrà l’addio, se ci sarà una risoluzione del contratto oppure il club  inglese prenderà dei soldi per la cessione del suo cartellino. Da non dimenticare che il giocatore percepisce uno stipendio altissimo, sarà costretto a rivedere le proprie pretese economiche per favorire il trasferimento in un’altra squadra. Il suo agente Jorge Mendes è già al lavoro.

Calciomercato Milan, intreccio Cristiano Ronaldo-Leao?

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (©Ansa Foto)

Secondo quanto scritto dal giornalista Giulio Mola sul Quotidiano Sportivo, il potente agente portoghese starebbe pensando a un’operazione clamorosa. Portare al Milan un’offerta da 100-120 milioni di euro per Rafael Leao e chiedere in cambio al club rossonero di prendere Cristiano Ronaldo per sei mesi a ingaggio ridotto a 8 milioni.

Anche se Leao ha firmato con l’avvocato francese Ted Dimvula affinché sia quest’ultimo a curare i suoi interessi, Jorge Mendes non si sente ancora tagliato fuori dalle decisioni sul futuro del numero 17 milanista e starebbe pensando a un intreccio tra lui e CR7.

Mola scrive che il Milan prenderebbe di corsa uno come Cristiano Ronaldo a costi sostenibili, ma oggi l’ipotesi pianificata da Jorge Mendes è impraticabile. Chi spenderebbe già a gennaio una cifra altissima per Leao? L’agente comunque è in contatto con il PSG. Vedremo se ci saranno sviluppi concreti, ma siamo alquanto scettici su questo scenario.

Ci sembra impossibile che Paolo Maldini e Frederic Massara decidano di accogliere il 7 del Manchester United, avendo già un parco attaccanti completo e considerando il costo dello stipendio. Senza dimenticare le conseguenze dell’inserimento del portoghese nello spogliatoio.