Milan, Ziyech apre alla cessione: per questi sei mesi c’è già la strategia

Il fantasista marocchino avverte della possibilità di lasciare il Chelsea, ma il nodo rimane l’ingaggio: dalla prossima estate serve una riduzione

Continua a fare passi avanti sul mercato il Milan in questi giorni in cui il campionato è fermo per i Mondiali in Qatar. La società lavora per il futuro ma nel frattempo è impegnata anche a fornire elementi già pronti per la squadra di Pioli e per la seconda parte di stagione. Maldini e Massara studiano un acquista nella zona offensiva, dove Charles De Ketelaere ancora non è riuscito ad incidere dal suo arrivo in estate.

I rossoneri pensa a un innesto immediato per rinforzare la trequarti, parliamo di Hakim Ziyech. Su questa trattativa ha fatto il punto Claudio Raimondi nella puntata odierna di Sportmediaset in onda su Italia Uno. Il marocchino in questo momento è protagonista con la sua nazionale al Mondiale ma ha aperto all’addio al Chelsea già a gennaio. L’esperto di mercato che l’operazione risulterebbe più agevole con il passaggio di Cristiano Ronaldo, attualmente svincolato, ai Blues.

Ziyech apre all’addio al Chelsea

In quel modo il classe ’93 ex Ajax potrebbe tranquillamente lasciare la capitale inglese ed unirsi al Diavolo in prestito con diritto di riscatto. Il problema rimane però sempre quello dell’ingaggio. Per questi primi sei mesi potrebbero andare bene i 3 milioni che il giocatore dovrebbe percepire dal club londinese, ma dalla prossima stagione serve ridiscutere la cifra perché i 6 milioni di stipendio annui sono veramente troppi.

Se Maldini dovesse riuscire a piazzare il colpo già a gennaio, sarebbe un ottimo innesto per la squadra di Pioli in vista di questa seconda parte della stagione, con la gli ottavi di Champions in programma e la corsa scudetto.