Il QS analizza la questioni infortuni: il Milan e un altro club fra i più colpiti

In questa stagione il numero di infortuni è di gran lunga superiore rispetto al passato: il club rossonero è tra quelli che ha pagato di più

Nella prima parte di stagione si è giocato con grande frequenza perché il calendario è stato adattato anche per il Mondiale. Questo ha inevitabilmente fatto sì che siano arrivati molti più infortuni rispetto agli anni precedenti. Le tante partite ravvicinate infatti hanno messo a dura prova i giocatori, che spesso si sono trovati costretti a dare forfait a causa di problemi muscolari.

La questione è stata analizzata oggi dal QS, che oggi in prima pagina inseriva il titolo “Allarme infortuni – Juventus e Milan i club più colpiti”. Viene quindi spiegato che rispetto al passato gli infortuni sono cresciuti del 20% e di come questi vadano poi ad influire anche sul bilancio delle società.

I rossoneri quindi sono la squadra più colpita da tale problematica quest’anno, insieme alla Vecchia Signora. La squadra di Stefano Pioli infatti ha dovuto fare i contri con un numero davvero alto di infortuni, in tutti reparti del campo. In porta si è fatto male Mike Maignan, mentre in difesa ci sono stati problemi per Alessandro Florenzi, Davide Calabria e Theo Hernandez. A centrocampo si è fermato anche Alexis Saelemakers, mentre in attacco ha avuto diversi problemi anche Divock Origi.

Per un periodo più breve sono stati fermi anche Brahim Diaz e Simon Kjaer. Nel complesso il Diavolo però è riuscito a sopperire meglio alle assenze rispetto alla Juventus, come dimostra la classifica, ma anche il rendimento in Champions League.