Kjaer: “Non sarei stato all’altezza contro la Francia. Il CT ha fatto bene”

Simon Kjaer ha rilasciato delle fondamentali dichiarazioni dopo il match perso contro la Francia. Focus importante sulla sue condizioni fisiche!

La Danimarca di Simon Kjaer è reduce da una brutta sconfitta contro la Francia. La Nazionale Transalpina di Olivier Giroud e Theo Hernandez ha battuto ieri sera la squadra di Hjulmand per 2-1. Un match assolutamente combattuto, ma che alla fine è stato deciso dal solito Kylian Mbappè. Kjaer ha guardato da bordo campo lo spettacolo, lasciato in panchina dal suo CT.

A fine gara, Hjulmand ha sorpreso tutti rivelando che il difensore del Milan non fosse delle migliori condizioni, e che per questo non è stato impiegato neanche a match in corso. Adesso la Danimarca, terza del girone, rischia davvero di mancare la qualificazione agli ottavi di finale dei Mondiali. Sarà assolutamente decisivo l’ultima gara contro l’Australia.

Al termine di Francia-Danimarca, Kjaer è stato intervistato dai giornalisti. Il difensore rossonero ha spiegato il motivo della panchina, e parlato delle sue condizioni fisiche.

Kjaer: “Spero di esserci contro l’Australia”

Simon Kjaer ha innanzitutto parlato della mancata presenza contro la Francia: “Non mi sento per niente a mio agio in panchina. Devo ammetterlo. Allo stesso tempo, è stata presa una decisione giusta dal Mister. Si può sempre lottare contro qualcosa, ma oggi non era la cosa giusta”.

Simon Kjaer
Simon Kjaer (©LaPresse)

Il difensore, capitano della nazionale danese, ha spiegato le sue condizioni fisiche: «Ho avuto un buon dialogo con l’allenatore sul mio stato di forma. Ma è Kasper che deve prendere quella decisione, perché io non posso farcela da solo, anche se ho giocato e provato tanto. Io ho sempre voglia di giocare, ma oggi la coscia non sarebbe stata all’altezza o almeno non per 90 minuti. Ora devo tenerla sotto controllo

Kjaer ci sarà contro l’Australia? Lui ha risposto così: “Lo spero vivamente, altrimenti divento pazzo. Ecco perché è stata presa la decisione, così da non rischiare che la mia coscia peggiorasse