“Si taglia lo stipendio per il Milan”: la provocazione esalta i tifosi rossoneri

L’ultima idea sul mercato potrebbe davvero esaltare l’ambiente milanista. Il calciatore sarebbe pronto al grande sacrificio.

In questi giorni di sosta per i Mondiali si comincia a parlare con una certa insistenza di calciomercato. Situazioni in divenire, primi contatti e operazioni da mettere in pratica entro gennaio.

Il Milan proverà ad essere tra i club protagonisti. In molti sostengono che la squadra di Stefano Pioli abbia bisogno di qualcosina in avanti, un ritocco tra trequarti ed attacco per essere maggiormente competitivo.

Ovviamente quando si parla di rinforzi offensivi, non si può non pensare a Hakim Ziyech. Il marocchino che si sta mettendo in luce durante il Mondiale, in particolare ieri contro il Belgio con una super-prestazione.

Ziyech al Milan a gennaio? Sì, ma solo con un suo sacrificio

Oggi la Gazzetta dello Sport fa il punto della situazione su Ziyech, lanciando un messaggio tanto provocatorio quanto realistico. Per passare al Milan, il marocchino del Chelsea dovrà fare un grosso sacrificio.

Vale a dire tagliarsi lo stipendio da 6 milioni netti a stagione, troppi per le casse rossonere. La politica del Milan, a meno di strappi alla regola improvvisi, parla chiaro: nessun ingaggio faraonico, né commissioni top agli agenti. Ma nel caso di Ziyech il secondo problema non si pone, visto che è manager di sé stesso.

ziyech
Hakim Ziyech (Ansa foto)

L’idea è quella di tentare il colpo Ziyech a gennaio. Magari con il prestito semestrale più diritto di riscatto già pianificato. Ma a quel punto Ziyech dovrà fare uno sforzo e, almeno da luglio 2023, accettare uno stipendio meno oneroso.

Il Chelsea ha già capito di non poter recuperare ormai i 40 milioni investiti per ingaggiarlo dall’Ajax e dunque apre alla cessione. Il numero 7 marocchino invece sa che a Milanello potrebbe risollevarsi dopo un paio di stagioni anonime, seguendo l’esempio degli ex compagni Giroud e Tomori.