Milan, si valuta il prestito: colloquio con l’agente a breve

Il club rossonero non è stato convinto del suo rendimento e potrebbe piazzare momentaneamente il calciatore: non mancano le proposte

In questo periodo di pausa dei campionati il Milan sta facendo alcune valutazioni in vista della seconda parte di campionato, anche considerando che fra un mese esatto inizierà il mercato invernale.

Paolo Maldini e Frederic Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

La società rossonera probabilmente si muoverà in entrata, con Hakim Ziyech che sembra il prescelto per rinforzare la trequarti di Stefano Pioli. A questo punto diventa possibile anche qualche movimento in uscita, visto che qualcuno avrò ancora meno spazio rispetto ai primi mesi. Uno dei possibili partenti adesso è Yacine Adli, che non ha convinto in questo inizio con il Diavolo.

Il Corriere dello Sport riferisce infatti che il centrocampista ex Tolosa potrebbe far parte degli esuberi in questa sessione invernale, dal momento che avrebbe voluto giocare di più e avere più minutaggio rispetto a quello ricevuto. Pioli ha sempre esaltato le sue qualità, ma purtroppo il classe 2000 non è riuscito ad emergere e a convincere a pieno il tecnico. Ecco che a questo punto il club rossonero valuta di piazzarlo altrove.

Adli può salutare a gennaio: soluzioni temporanee in Italia o all’estero

“Se volesse partire in prestito per sei mesi il Milan non si opporrebbe. Per ora sono arrivate un paio di proposte dalla Serie A, ma non è da scartare una soluzione estera”. Così riporta il quotidiano romano sul possibile trasferimento del centrocampista francese già nel mese di gennaio.

Il CdS spiega anche che a breve ci sarà un contatto con il suo agente per fare il punto della situazione. Adli potrebbe pertanto andare a giocare da qualche parte per fare esperienza e acquisire minutaggio, dal momento che con il Milan gli spazi per quest’anno sembrano davvero chiusi. L’anno prossimo il francese tornerebbe probabilmente più pronto per prendersi il Diavolo.