Calciomercato Milan, rinforzo a centrocampo: doppia opzione dalla Premier

Il Milan lavora al mercato per portare a Milanello nuovi volti

Il triplice impegno (Campionato, Champions League e Coppa Italia) ancora in corso, non giova di sicuro alla rosa di Pioli anche accorciata da alcuni infortuni.

maldini massara
Frederic Massara e Paolo Maldini (©ANSA)

Per cercare il colpo più adatto al mercato invernale, il Milan cerca di pescare nuovi giocatori anche dalla Premier League. Il campionato inglese è infatti ricco di varietà dal punto di vista calcistico, giocatori che si sono fatti le ossa in una delle competizioni più argute del calcio internazionale.

120 milioni per sbloccare il colpo

bellingham
Bellingham (©ANSA)

La chiave che potrebbe sbloccare il colpo dei manager del Milan si chiama Jude Bellingham, giovanissimo inglese in forze al Borussia Dortmund. Il centrocampista si è trasferito a luglio 2020 dal Birmingham che ora è costretto a mangiarsi le mani per l’aumento esponenziale del valore del suo ex giocatore: Bellingham, infatti, oggi è valutato 100 milioni di euro da Transfermarkt.it.

Ben 8 assist e 3 goal nella passata stagione,con tanto di prestazioni sontuose al centro del campo, sono bastati a drizzare le antenne dei dirigenti sportivi di mezza Europa: su di lui ci sono squadre come il Real Madrid e il Liverpool. Proprio i Reds vorrebbero vedere il promettente centrocampista ad Anfield, e sono addirittura disposti a raggiungere cifre folli per convincere il Borussia Dortmund.

I nomi nel mirino del Milan

chamberlain
Alex Oxlade-Chamberlain (©ANSA)

Se dovesse andare in porto la trattativa Bellingham, il Milan potrebbe giovare del “sovraffollamento” del centrocampo del Liverpool per fiondarsi su due protagonisti dei Reds. L’allenatore Jurgen Klopp spinge forte per Bellingham che sarebbe perfetto per il suo 4-3-3. Anche il Milan, dal canto suo, ha due buone ragioni per cercare nuovi acquisti a Liverpool: quelle due ragioni si chiamano Naby Keita e Alex Oxlade-Chamberlain. Si tratta di due centrocampisti di spessore, entrambi in scadenza a fine stagione e che servirebbero come il pane ad un centrocampo del Milan ridotto all’osso.

L’addio di Franck Kessie e la mancata esplosione di Vranckx e Adli pare stia facendo virare Maldini e Massara verso la Premier League. Keita è un profilo molto interessante, grandi qualità tecniche ed esperienza internazionale, ma il suo punto debole è proprio la fragilità. Il guineano è alle prese con un infortunio già dall’estate 2022, fattore che ha condizionato il suo rendimento nel corso degli ultimi anni ed ha fatto calare vertiginosamente il valore di mercato.