Cristiano Ronaldo, è finita un’era: “Nemmeno gratis”

La carriera superlativa di Cristiano Ronaldo ormai ai titoli di coda? Sembra proprio di sì, almeno secondo ciò che arriva direttamente dai Mondiali in Qatar. E c’è chi lo considera già un peso ingombrante.

Di Cristiano Ronaldo si è sempre parlato in maniera frequente, fin da quando ha sfondato nel mondo del calcio divenendo pian piano uno degli atleti più apprezzati, esaltati e invidiati del pianeta. Ma il tempo passa per tutti, anche per dei fenomeni naturali come CR7.

ronaldo addio
Cristiano Ronaldo ormai ai titoli di coda (MilanLive.it)

In questi giorni si sta parlando di Ronaldo in maniera meno positiva e brillante del solito. La rescissione contrattuale ed i litigi con il Manchester United prima, l’esclusione dalla formazione titolare in Portogallo-Svizzera poi. Tante le critiche al campione lusitano, anche per un atteggiamento troppo individualista e poco a favore della sua squadra.

Addirittura di recente a difenderlo è dovuta intervenire la consorte Georgina Rodriguez, modella spagnola che ha voluto fare da scudo al campione tanto discusso. Siamo al canto del cigno per Ronaldo? Il trasferimento all’Al-Nassr (dove percepirà circa 200 milioni all’anno) sembra suggerire di sì.

Fabrizio Biasin a TVPlay: “Ronaldo ha seminato male in carriera”

Proprio sul tema Ronaldo è intervenuto Fabrizio Biasin, noto cronista di Libero e tifoso interista. Nel canale Twitch di TV PLAYBiasin ha proprio commentato il momento scomodo dell’attaccante ex juventino.

biasin ronaldo
Fabrizio Biasin critico su Ronaldo (MilanLive.it)

Trovo triste che debba intervenire la moglie o la mamma per difendere Cristiano Ronaldo. Non sono un grande amante di Ronaldo, il problema non è che  fa giocare male chi gli sta attorno. Ha fatto sempre il suo in campo, anche se di recente meno brillantemente. Il fatto è che ha seminato male, perché non sta simpatico a molti colleghi. Messi invece è amatissimo dai compagni vecchi e attuali”. 

Sull’esclusione da Portogallo-Svizzera: “Molti tifosi portoghesi sono d’accordo con Fernando Santos. Al momento Ronaldo non incide, le squadre che giocano ad alti livelli non lo hanno voluto, e non perché costa troppo, non lo vorrebbero nemmeno gratis perché sarebbe una bella gatta da pelare. Per me è giusto lasciarlo in panchina, poi lui e Leao possono diventare decisivi anche a gara in corsa. Personalmente sono d’accordo con le scelte del c.t.”