Milan Mondiale, Maldini: “Ho sentito solo Leao. Orgogliosi di Giroud e Theo”

Le dichiarazioni di Paolo Maldini, intervistato dal Canale tematico del club rossonero. Ecco le parole del Direttore tecnico del Milan

Lunga intervista rilasciata da Paolo Maldini ai microfoni di ‘MilanTv’. Il Direttore dell’area tecnica dei rossoneri ha parlato dei giorni che la squadra sta trascorrendo a Dubai ma anche dei calciatori che hanno giocato il Mondiale da protagonisti.

Maldini MilanTv
Milan, intervista a MilanTv – MilanLive.it

L’obiettivo del Milan è chiaramente quello di essere pronti per la prima partita in programma il 4 gennaio, quando la squadra di Pioli tornerà in campo, contro la Salernitana. Poi si giocherà praticamente ogni tre giorni: “La squadra sta abbastanza bene – afferma Paolo Maldini -.  E’ una fase di preparazione, abbiamo l’obiettivo di essere pronti il 4 gennaio per giocare tantissime partite ravvicinate. Il caldo aiuta a recuperare prima, abbiamo trovato le condizioni ideali per fare doppi allenamenti, che a Milanello non si fanno spesso. Il ritiro è fatto di lavoro, sacrificio e unità. Ci siamo ritrovati e siamo tornati a parlare dei nostri obiettivi”.

Il Milan e i suoi tifosi si augurano di recuperare ben presto pedine importanti come Mike Maignan e Zlatan Ibrahimovic:Abbiamo avuto qualche infortunato, speriamo di recuperare tutti o quasi tutti a gennaio. Dobbiamo essere protagonisti nelle quattro competizioni, dovremmo affrontarle da Milan. Il Milan deve puntare a vincerle. La Champions è l’obiettivo più importante ma anche il più difficile. E’ vero che si gioca solo a febbraio ma la partita con il Tottenham ci dirà tanto del nostro cammino in Champions”.

Giocatori in Nazionale

“Ho sentito solamente Leao  prosegue Maldini – gli altri non li ho sentiti, non conoscendo i programmi delle loro nazionali. Ci rivedremo, comunque, quando sarà l’ora di rivederci. Rafa ha fatto la sua parte. Ha fatto due gol e non sono poca cosa. Ha giocato purtroppo poco ma è stato comunque un’esperienza bella e di alto livello”.

Maldini MilanTv
Milan, Maldini chiama Leao – MilanLive.it

Theo e Giroud – “Sono stati protagonisti fin da subito e devo dire che c’è un po’ di orgoglio da parte nostra. Theo? Il merito grande è suo, aveva avuto un inizio folgorante, poi si era un po’ permesso e poi ha deciso di venire al Milan, rinunciando a tante cose che prevedevano nel suo contratto. Si è rimesso in gioco e ha ritrovato quello slancio che un calciatore con le sue caratteristiche deve avere. E’ un giocatore che può e deve migliorare tanto. Alla sua maniera è unico.

Lo Scudetto non basta

“La conquista del tricolore ha chiuso un triennio partito con un progetto ben preciso – conclude Paolo Maldini –, che prevedeva di tornare competitivi, non la vittoria dello Scudetto”.

Maldini MilanTv
Milan, lo scudetto punto di partenza – MilanLive.it

 

“Ma stiamo parlando del Milan e non possiamo accontentarci di uno Scudetto, dobbiamo essere ambiziosi.Aspetto economico? E’ fondamentale per essere competitivi. Se hai determinati ricavi sei protagonista”.