Calabria omaggia Mihajlovic: “Hai creduto in me, sei stato un guerriero”

Calabria ha scritto un bel pensiero dopo la triste morte di Mihajlovic: toccanti le parole utilizzate dal capitano del Milan.

Quella di oggi è sicuramente una giornata dolorosa per il mondo del calcio e soprattutto per la famiglia di Sinisa Mihajlovic. Purtroppo, l’allenatore serbo non è riuscito a vincere la lunga battaglia contro la leucemia ed è morto all’età di 53 anni.

Calabria Mihajlovic
Davide Calabria omaggia Sinisa Mihajlovic – MilanLive.it

Era il 13 luglio 2019 quando aveva annunciato di essere stato colpito da quella brutta malattia e per questo aveva dovuto momentaneamente lasciare la panchina del Bologna. Dopo 44 giorni dal ricovero in ospedale, era tornato alla guida della squadra per la prima giornata di campionato contro il Verona.

Il fatto che avesse avuto l’ok per tornare ad allenare faceva pensare che la situazione fosse sotto controllo e c’era fiducia sulla guarigione completa. Sfortunatamente, a marzo 2022 ha avuto una ricaduta e non ce l’ha fatta a vincere questa battaglia. La sua famiglia e l’ambiente calcistico stanno piangendo la sua scomparsa. In queste ore sono tantissimi i messaggi scritti sui social network da club, giocatori, allenatori, tifosi e altre figure dello sport. Tutti vogliono ricordare e onorare Mihajlovic.

Milan, Calabria ricorda Mihajlovic

Tra i molti messaggi non è mancato quello del Milan, allenato da Sinisa nella stagione 2015/2016 prima dell’esonero del 12 aprile. Il club rossonero ha pubblicato anche un bel video tributo per il mister serbo.

Ovviamente anche i suoi ex giocatori gli hanno tributato delle belle parole. Tra questi Davide Calabria, attuale capitano del Milan, che gli ha dedicato questo pensiero: “Caro mister, sei stato il mio primo allenatore tra i grandi, colui che ha voluto fortemente farmi restare a vestire questa maglia fin da subito, che ha creduto in me. Nell’ultima nostra sfida a San Siro ci tenevo a tutti i costi che tu avessi la mia maglia, proprio come segno di stima e riconoscenza nei tuoi confronti. Sei stato un guerriero ed un esempio. Grazie Sinisa, riposa in pace”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Davide Calabria (@davidecalabria2)

Sicuramente toccanti le parole di Calabria, che ha ricordato che Mihajlovic lo ha voluto tenere in rossonero nonostante avesse delle opzioni per partire. L’ultima volta che si sono incontrati a San Siro gli ha donato la sua maglia e non pensava che non lo avrebbe mai più rivisto.