Nuovo stadio, il Milan fa da sé: c’è un’altra opzione oltre Sesto San Giovanni

Ancora novità e caos riguardo al futuro stadio del Milan. I rossoneri cominciano ad essere stufi dei tentennamenti da parte del Comune e pensano ad un altro piano alternativo.

Oltre alle questioni legate al campo, in casa Milan si discute ormai da moltissimo tempo della situazione del nuovo stadio. Il club rossonero, in accordo anche con i rivali e concittadini dell’Inter, hanno in mente di costruire un impianto nuovo di zecca per svariati motivi.

decisione stadio Milan
Milan, la decisione sul nuovo stadio – Milanlive.it

In primis l’idea è quella di avere uno stadio più moderno e tecnologico, in linea con lo standard internazionale degli stadi europei. Inoltre una struttura fruibile dal pubblico 365 giorni l’anno porterebbe il Milan ad avere introiti e ricavi ben maggiori di quelli attuali.

L’opzione numero uno per quanto riguarda lo stadio resta l’abbattimento di San Siro e la costruzione da zero di uno stadio nuovo di zecca, probabilmente basato sul progetto La Cattedrale effettuato dallo studio Populous. Ma negli ultimi mesi il tutto è ancora fermo, visti i tentennamenti comunali.

Il Comune tentenna: il Milan apre al piano B  e C

Oggi Tuttosport dà nuove indicazioni sulla questione stadio. Il Milan e l’Inter aspettano aperture ufficiali da parte del sindaco Giuseppe Sala, che però ha già ammesso varie volte che non vorrebbe abbattere San Siro, bensì soltanto ristrutturarlo prima di darlo nuovamente in gestione ai club.

L’intreccio è difficile da districare, visto che di mezzo vi sono anche le Olimpiadi invernali Milano-Cortina del 2026, con San Siro che è già stato designato per ospitare la cerimonia d’apertura. Insomma, si fa fatica a vedere la luce in fondo al tunnel di ostacoli.

Per questo motivo il Milan si sta avvicinando alle due alternative. Come già noto il piano B dei rossoneri è accordarsi col comune di Sesto San Giovanni per costruire in autonomia lo stadio nell’area ex Falck. Ma spunta anche una nuova alternativa, sempre fuori Milano.

area san donato milanese
Il piano C per lo stadio Milan – Milanlive.it

Il piano C riguarda la fattibilità della zona di San Donato Milanese, comune a sud-est dal centro di Milano, per intenderci poco sotto il quartiere di Corvetto. In particolare il Milan avrebbe individuato l’area San Francesco come quella ideale per un nuovo stadio, dove tra l’altro in futuro dovrebbe sorgere una City Life modernissima.

Offerta internazionale per il ‘Meazza’

Non finisce qui l’intrigo. Mentre il Milan studia aree alternativa per il nuovo stadio, sul tavolo del Comune sarebbe arrivata una proposta di gestione dell’attuale impianto Giuseppe Meazza.

Lo stadio di San Siro sarebbe finito nel mirino di ASM Group, leader internazionale nella gestione impiantistica ad alti livelli, per organizzare eventi di ogni genere. La palla passa a Beppe Sala: quale sarà la scelta più adatta per lo storico stadio di calcio?