Calhanoglu ha dimenticato il Milan: “Ma sono stato un gentiluomo”

Dichiarazioni di Hakan Calhanoglu che non dimentica il passato con la maglia rossonera, nonostante sia tra i calciatori più criticati in casa Milan per il suo passaggio repentino ai rivali dell’Inter.

Il suo trasferimento dal Milan all’Inter ha fatto discutere per mesi. Hakan Calhanoglu non è certamente il primo calciatore della storia a passare da una sponda all’altra dei Navigli, ma la modalità ha lasciato tutti perplessi.

Calhanoglu Milan
Calhanoglu torna a parlare del Milan – Milanlive.it

Infatti il centrocampista turco nel 2021 scelse di dire addio al Milan, rifiutando le proposte di rinnovo contrattuale, per passare all’Inter a parametro zero. Uno sgarbo che i tifosi rossoneri non gli perdoneranno mai.

Non a caso Calhanoglu nei derby finora giocati dal suo trasferimento in nerazzurro, è tra i più beccati dal popolo milanista. Nota l’esultanza polemica del turco lo scorso anno, dopo un gol su rigore alla stracittadina, con tanto di mani sulle orecchie sotto la curva Sud.

Calhanoglu torna a parlare di Milan e delle amicizie in rossonero

Oggi Calhanoglu è tornato a parlare del Milan e di ciò che ha lasciato a Milanello. Interpellato dal Corriere della Sera, il turco è stato imbeccato proprio sui rapporti con la sua ex squadra.

Rispetto il Milan, ho un buon rapporto con Maldini e Massara. Da gentiluomo ho fatto loro i complimenti per lo Scudetto vinto. Gli amici non hanno colori, ma per me quello è solo il passato. Ora penso solo all’Inter. Supercoppa? Le finali sono speciali, noi le giochiamo con spirito diverso. Andiamo a Riad per vincere”.

calhanoglu milan
Calhanoglu ed i rapporti con i rossoneri – Milanlive.it

Calhanoglu parla dunque di atteggiamento da gentiluomo e di amicizie ancora forti, oltre i colori di maglia. Ma di certo i rapporti tra il calciatore classe ’95 e l’ambiente Milan si sono incrinati definitivamente, anche con alcuni suoi ex compagni di squadra.

Va ricordato come Zlatan Ibrahimovic, durante i festeggiamenti a maggio per il tricolore, tirò in ballo il nome di Calhanoglu quasi come sfottò per l’ex compagno, che scelse di andare all’Inter per poi rimanere beffato nella corsa Scudetto.