“Pioli nuovo Ancelotti?” Arriva la risposta di Carletto

Stefano Pioli può emulare le grandi desta di Ancelotti nella panchina del Milan? Alla domanda ha risposto direttamente Carletto…

Stefano Pioli si è preso completamente questo Milan! In appena tre stagioni ha conquistato tutto l’ambiente, i suoi giocatori, e la dirigenza del club. Non è da tutti, e non sarebbe stato semplice per nessuno. Eppure, con i suoi modi pacati ed empatici Pioli ha superato sé stesso e ogni aspettativa. Ricordate quante polemiche attorno al suo arrivo? Un’altro mediocre in panchina pensava la maggioranza.

Pioli nuovo Ancelotti
Pioli il nuovo Ancelotti? La risposta di Carletto – MilanLive.it

Effettivamente, dopo il disastro Giampaolo ci si aspettava un nome più blasonato per la guida del Diavolo. E c’era Rangnick pronto a sostituire Stefano Pioli dopo appena qualche settimana. Si è creata però un’atmosfera magica in quel di Milanello, anche e soprattutto durante il Covid, quando le sessione di “allenamento” si svolgevano da casa, attraverso uno schermo. Il tecnico emiliano è riuscito ad entrare in pochissimo tempo nella testa dei suoi giovani, trovando anche grossi stimoli nella presenza di Zlatan Ibrahimovic, una sorta di vice allenatore in questi ultimi anni al Milan.

Il risultato del lavoro attento e pacato di Pioli lo conosciamo ormai tutti. La vittoria dello Scudetto è stata l’emblema del suo successo, ma i meriti di Pioli vanno ricercati e trovati in fattori meno appariscenti. Come la grande attività di cura attuata sui giovani. Tanti ragazzi sono arrivati a Milanello da sconosciuti. Oggi rappresentano il fiore all’occhiello del calcio italiano ed internazionale. Valori di mercato schizzati alle stelle. C’è tanto, tantissimo di Pioli in tutto ciò.

Pioli, obiettivo Europa col Milan

Il Milan è tornato a brillare in Italia, e nel frattempo anche a calcare il palcoscenico internazionale della Champions League sotto la guida di Stefano Pioli. Il primo anno ai gironi non è andata bene, ma nella stagione attuale i rossoneri sono riusciti a strappare il pass per gli ottavi. La crescita è netta ed evidente, e non ci sono dubbi che il vero obiettivo del Milan sia quello di tornare a splendere come tra le più grandi d’Europa. Il club, tutti i suoi tifosi, non desiderano altro che rivedere il Diavolo primeggiare nel suo habitat naturale, quello della Champions.

Pioli nuovo Ancelotti
Pioli il nuovo Ancelotti? La risposta di Carletto – MilanLive.it

Fare bene in Champions League, ogni anno di più, è, come affermato da Gerry Cardinale, l’obiettivo e l’auspicio più grande per il Milan. L’idea più pura è quella di farlo con Stefano Pioli in panchina, uno che ha dimostrato di valere il posto e di avere le caratteristiche e le idee giuste per riuscirci. In quel caso, il tecnico emiliano potrebbe calcare davvero le orme di uno che fatto la storia al Milan, Carletto Ancelotti. Ormai da mesi Pioli viene paragonato ad Ancelotti per ciò che sta seminando e raccogliendo al Milan.

Ma cosa ne pensa l’allenatore del Real Madrid di questo accostamento?

Ancelotti: “Non lo so”

Intervistato nella bella trasmissione I Re del Calcio, programma Mediaset che ha come protagonisti Pioli, Inzaghi e Ancelotti (migliori allenatori italiani del 2022), Carlo ha risposto alla domanda “Pioli è il nuovo Ancelotti?”. Le parole del grande allenatore faranno molto piacere ai tifosi rossoneri. Eccole di seguito:

“Pioli ha preso una squadra in difficoltà e l’ha riportata al successo dopo anni molto bui, successivi all’uscita di scena del presidente Berlusconi. Ora può darsi che venga riaperto un ciclo. Se lui è il nuovo Ancelotti? Non lo so… (ride, ndr) Ha tante belle qualità, un bel carattere, ma deve rimanere quello che è”.