Milan, problema in porta. “Non può essere lui il sostituto di Maignan”

L’ex portiere rossonero spiega che al momento il Diavolo ha bisogno di altro per rimpiazzare l’assenza del francese

Il Milan sta per ripartire dopo la lunga pausa e mercoledì 4 gennaio giocherà in casa della Salernitana per la sedicesima giornata di Serie A. I rossoneri non arrivano alla sfida proprio nel migliore dei modi.

Portiere Milan
Mario Ielpo ha Tv Play ha commentato la situazione portieri in casa Milan – Milanlive.it

Le tre sconfitte in amichevole hanno evidenziato diverse fragilità nella squadra di Stefano Pioli, che sicuramente è lontana dall’essere al massimo della propria forma. Ad incidere sono ovviamente anche le diverse assenze e su tutte quella di Mike Maignan. L’infortunio prolungato del portiere francese, prima che tra un problema e l’altro è fuori da fine settembre, ha creato un problema non da poco fra i pali.

Infatti, nè Tatarusanu nè Mirante offrivano le garanzie di affidabilità necessarie. Il Diavolo allora si è già mosso e lo ha fatto con un nome a sorpresa. Inizialmente si era parlato di un arrivo anticipato di Sportiello ma non c’erano le condizioni, per cui Maldini ha virato su Devis Vasquez, portiere colombiano del Guaranì.

Ielpo interviene sulla questione portieri in casa Milan

In tanti però si chiedono se al Milan servisse un portiere più pronto e con maggior esperienza, dal momento che manca il titolare e gli impegni per il Milan in questo periodo saranno molto importanti.

Portiere Milan
Mario Ielpo ha Tv Play ha commentato la situazione portieri in casa Milan – Milanlive.it

L’ex portiere rossonero Mario Ielpo, intervenuto ai microfoni di TV Play, ha parlato di questo, commentando innanzitutto le prestazioni di Tatarusanu. Non ha fatto tutti questi errori che gli si vogliono addebitare. L’anno scorso ha parato un rigore in un derby e non capita a tutti. Manca un titolare o una riserva? Il problema è quello lì, perché Tatarusanu non può fare il portiere titolare”.

Ielpo ha poi aggiunto: “Sicuramente la rosa dei portieri del Milan non è strutturata con due portieri. Nel momento in cui il primo ti comincia a mancare per un periodo molto lungo, lì serve un titolare. La sensazione è che Tatarusanu e Mirante non diano le giuste garanzie per il lungo periodo. Ora il Milan è tornato su alti livelli”.

Ielpo non si fida di Cragno: “Serve di più”

Un commento poi anche su una delle idee che era circolata negli ultimi giorni, ovvero Alessio Cragno del Monza. Su questo nome l’ex portiere non appare molto convinto: “Il Milan deve prendere il portiere di un profilo superiore a Cragno. Il Milan ha bisogno di un portiere eccellente perché le partite che aspettano i rossoneri sono da eccellenza. Cragno è un ottimo portiere ma non di massimo livello. Dipende da quanto starà fuori Maignan”.