Massara e quel legame indissolubile con Maldini: per la Juve un doppio ostacolo

Massara alla Juventus: l’indiscrezione della Gazzetta dello Sport è clamorosa, ma c’è un elemento che lo lega inevitabilmente al Milan

Frederic Massara e la Juventus: secondo la Gazzetta dello Sport, la società bianconera, alla ricerca di un nuovo direttore sportivo, vorrebbe convincere l’ex Roma ad accettare questa nuova sfida.

Massara Juve
Massara e la Juve: c’è un elemento che lo lega al Milan – MilanLive.it

L’indiscrezione è stata accolta con molto stupore da parte dei tifosi rossoneri. Che riconoscono l’importanza di Massara per la rinascita del Milan. Le sue intuizioni sul mercato sono state decisive: una su tutte, Mike Maignan, che il diesse avrebbe voluto anche alla Roma, e così tanti altri.

La posizione del club in merito alla questione è chiara: la volontà è ovviamente quella di non privarsene. Lo scorso 30 giugno, insieme a Paolo Maldini, ha firmato un movimentato rinnovo fino al 2024, voluto fortemente in primis proprio dalla proprietà. E, a proposito di Maldini, la sensazione è che il destino di entrambi sia strettamente legato.

Maldini e Massara, colleghi e amici

La Juventus infatti deve fare i conti con un doppio ostacolo. Il Milan che non lo lascerà andar via (forte anche del contratto) e, soprattutto, il legame indissolubile con Maldini.

Massara Juve
Il legame indissolubile fra Maldini e Massara – Milan Live.it

Fra i due non c’è solo un rapporto professionale negli uffici di Casa Milan ma anche fuori “dal campo” e nella vita privata. Di recente Massara e consorte sono apparsi nelle storie Instagram della moglie di Maldini durante la vigilia di Natale. Lo stesso è accaduto la scorsa estate durante le vacanze al mare. Ma non solo: sono stati insieme anche al concerto, nel “loro” San Siro, dei Rolling Stones, anche in questo caso in compagnia delle rispettive mogli.

Anche nelle recenti interviste Maldini, parlando del suo rapporto con Massara, ha speso parole molto importanti: “Abbiamo una visione comune nel calcio, ma in generale condividiamo i principi della vita, è molto facile per me lavorare con lui“. Una frase che dice tutto di quello che è il legame fra i due dirigenti, ed è questo probabilmente il più grande ostacolo per la Juventus.