Il Milan, l’Epifania e la Roma: il doppio precedente che sorride ai rossoneri

Dopo la convincente vittoria con la Salernitana all’esordio, il Milan ospita la Roma a San Siro nel secondo match dell’anno. La sfida con i giallorossi arriva di nuovo in un momento particolare e propizio

Una vittoria netta e convincente quella ottenuta dal Milan contro la Salernitana all’Arechi. Un 1-2 finale che non rende pienamente merito alla supremazia dei rossoneri, i quali avrebbero potuto vincere con un vantaggio superiore se Ochoa non fosse stato in giornata di grazia.

Milan Roma Serie A
Milan, Leao esulta per il gol del 3-1 nell’ultimo precedente con la Roma – MilanLive

Tre punti che valgono “doppio” per i Campioni d’Italia che hanno avvicinato il Napoli capolista grazie all’affermazione dell’Inter sui partenopei per 1-0 con gol decisivo di Dzeko.

Sono cinque le lunghezze che ora separano il Milan dalla vetta occupata dagli uomini di Spalletti. I quali, almeno sulla carta, hanno un turno favorevole alla 17.a giornata: la sfida contro la Sampdoria al Marassi, mentre i rossoneri ricevono a San Siro la Roma, in piena corsa per un posto Champions.

Una sfida quella contro i giallorossi in casa che arriva, anche in quest’edizione del campionato, a ridosso dell’Epifania. Quando è avvenuto in passato, per il Milan, vincitore contro i giallorossi c’è stato un epilogo decisamente favorevole.

 Milan, i precedenti “favorevoli” con la Roma

Ci riferiamo in particolare a due precedenti tra Milan e Roma che si sono giocati, nel nuovo millennio, proprio il 6 gennaio.

Nel 2004, i rossoneri, reduci dalla sconfitta in Coppa Intercontinentale contro il Boca Juniors ai rigori, affrontano la Roma di Capello in quello che è stato un vero e proprio scontro diretto per lo Scudetto. I giallorossi, infatti, erano primi in classifica con tre punti di vantaggio su Kakà e compagni, i quali comunque dovevano recuperare il match non disputato con il Siena a causa della trasferta a Yokohama.

Davanti ai 72mila dell’Olimpico, il Milan di Ancelotti sfoggia una prestazione sontuosa, si impone 1-2 con una doppietta di Shevchenko (inframezzata dal gol dell’1-1 di Cassano) e conquista la vetta del campionato.

Lo scorso anno, il 6 gennaio 2022, Milan ospita la Roma nel primo match dell’annata. Alla vigilia, la positività al Covid priva Pioli della disponibilità di Calabria, Tomori e Romagnoli. In emergenza assoluta in difesa, a causa anche del ko di Kjaer, l’allenatore rossonero schiera l’improvvisata coppia centrale composta da Gabbia e Kalulu. Sarà la svolta per quest’ultimo che non lascerà più il ruolo fino a fine stagione.

Nonostante le assenze, il Milan esalta San Siro con una prestazione pregevole e si impone 3-1 con le reti di Giroud (rigore), Messias e Leao. Splendida la cavalcata finale di Rafa a campo aperto, uno scatto sontuoso, il primo di una lunga serie in una seconda parte dell’annata davvero esaltante.

Come è finita poi…

Entrambe le volte in cui il Milan ha affrontato e sconfitto la Roma nei giorni dell’Epifania, a fine stagione ha vinto la Scudetto. Due precedenti, dunque, statisticamente favorevoli in attesa del confronto di domenica prossima che si disputerà a ridosso della prima festività dell’anno.

Alla stregua delle altre due volte, inoltre, il Milan si presenta alla sfida dell’Epifania contro la Roma da inseguitore in classifica. Nel 2004, infatti, era secondo proprio alle spalle dei giallorossi. L’anno scorso, invece, in testa c’era l’Inter. Ora c’è il Napoli. Vedremo se l’esito sarà lo stesso. Cabala a parte, domenica si deve solo vincere…