ML – Vasquez anticipa il ritorno a Milano: può giocare subito

Vasquez si appresta a tornare a Milano per iniziare la sua avventura con la maglia rossonera: questioni burocratiche risolte.

Ha già svolto le visite mediche e firmato il contratto, ma Devis Vasquez era poi ripartito per la Colombia. C’erano dei cavilli burocratici da sistemare per consentirgli di iniziare effettivamente la sua nuova esperienza calcistica.

Vasquez Milan
Devis Vasquez torna a Milano – MilanLive.it

Stando a quanto appreso da MilanLive.it, le questioni burocratiche sono state risolte in anticipo e il portiere farà ritorno a Milano già stasera. Sarà disponibile fin da subito a giocare, eventualmente.

Sicuramente Stefano Pioli lo seguirà con interesse negli allenamenti, ma è probabile che servirà del tempo per capire se possa veramente superare Ciprian Tatarusanu e Antonio Mirante nelle gerarchie. L’ex estremo difensore del Club Guaranì è molto determinato a fare bene al Milan.

Devis Vasquez, quanto è costato al Milan?

L’ingaggio di Vasquez da parte di Paolo Maldini e Frederic Massara è stato sicuramente una sorpresa. Il nome del 24enne colombiano non era mai stato accostato prima al club. Un’altra prova dell’abilità della dirigenza rossonera nel lavorare sottotraccia.

Il Milan per l’acquisto del nuovo portiere ha investito meno di 500 mila euro. Un acquisto decisamente low cost, vedremo in futuro se si rivelerà azzeccato e il cartellino si rivaluterà di molto. Il contratto firmato scadrà nel giugno 2026.

Devis ha collezionato 31 presenze con la maglia del Club Guaranì, squadra paraguayana nella quale si è trasferito nel gennaio 2020. Era già stato in Italia nel 2019 per disputare il Torneo di Viareggio con il Cortuluà.

Calciomercato Milan, opzione Sportiello sempre viva

Nonostante l’arrivo di Vasquez, il Milan continua a pensare all’ingaggio di Marco Sportiello per l’estate. Il portiere 30enne ha un contratto che scade a giugno e dunque può arrivare a parametro zero. Più fonti hanno rivelato che ci sarebbe già un accordo verbale tra le parti.

Si era pensato a un suo trasferimento anticipato, però l’Atalanta ha detto no. Juan Musso si è infortunato e, anche senza tale problema, a Gian Piero Gasperini sarebbe servito un altro vice. Inoltre, è trapelato che il club nerazzurro abbia chiesto alcuni milioni per liberare subito Sportiello. Richiesta inaccettabile per Maldini e Massara, che al massimo avrebbero versato un indennizzo minimo.