Maldini: “Bennacer rinnova. Leao? Vogliamo chiudere”

Maldini prima di Milan-Torino ha parlato di alcuni temi interessanti, tra i quali il rinnovo di Rafa Leao e quello di Bennacer.

Paolo Maldini nel pre-partita di Milan-Torino si è concesso ai microfoni di Sportmediaset ha ammesso che la Coppa Italia è un obiettivo concreto: “Assolutamente sì. Campionato e Champions League hanno occupato la prima parte della stagione, però ora siamo concentrati sulla Coppa Italia. È un torneo importante, forse non è stato trattato come tale in passato e adesso ha acquisito un’importanza maggiore“.

Maldini rinnovi Leao Bennacer
Maldini su rinnovi e mercato – MilanLive.it

Si parla poi di Charles De Ketelaere: “Ha 21 anni, è giovane, ha cinque anni di contratto ed è stato fatto un progetto a lunga scadenza. Non si può pensare a una sorta di ultima spiaggia per una partita di Coppa Italia a gennaio. Questo è sbagliato, dobbiamo essere equilibrati. Il caso Tonali insegna tanto a tanti, bisogna aspettare i giocatori giovani e che hanno bisogno di trovare qualcosa di diverso rispetto a prima di arrivare al Milan“.

Il mercato invernale non dovrebbe regalare colpi in entrata: “Non ci scostiamo dalla linea della sostenibilità. Poi quando tutti versano lacrime da coccodrillo sul calcio in difficoltà, noi dovremmo essere presi come esempio perché stiamo andando verso la sostenibilità. Ci sentiamo competitivi, siamo i campioni d’Italia in carica. Non faremo grandi investimenti. Non faremo praticamente niente nel mercato invernale“.

Non arriverà un nuovo portiere dopo Devis Vasquez: “Abbiamo fiducia sul fatto che Maignan rientri presto. Abbiamo Tatarusanu, Mirante e abbiamo preso Vasquez. Non c’è un’altra operazione in vista“.

Il rinnovo di Ismael Bennacer è cosa fatta: “Credo che lo faremo nelle prossime 24-36 ore

Il rinnovo di Rafael Leao deve ancora essere finalizzato, ma c’è fiducia: “Ci stiamo sentendo, non dobbiamo vederci per forza. Ci sono le videochiamate. Cerchiamo di arrivare a una soluzione, sembra che le due parti lo vogliano. Adesso proviamo a chiudere. La nostra volontà c’è e sembra anche quella del giocatore. Tutti coloro che volevano rinnovare hanno rinnovato, la decisione si prende in due“.