La Repubblica – Gerry Cardinale di nuovo a San Siro: c’è un’ipotesi

Le mosse ed i comportamenti del patron rossonero Gerry Cardinale non appaiono così chiari e lineari. Infatti i tifosi del Milan stanno iniziando a preoccuparsi sui progetti futuri.

Il 31 agosto scorso, a campionato 2022-2023 già iniziato, il Milan ha ufficializzato l’ennesimo passaggio di proprietà della sua storia recente. RedBird Capital ha fatto sue le quote di maggioranza del club rossonero.

cardinale milan
Cardinale e le strategie ancora oscure – Milanlive.it

Una mossa già pienamente anticipata dalle fonti vicine al Milan, che nei mesi precedenti avevano subodorato questo passaggio ai vertici, da Elliott Management (che resta in società come partner) a RedBird. La società controllata da Gerry Cardinale deve però ancora mettersi in mostra.

A parte il rinnovo di sponsorizzazione con Emirates, che porterà ottimi introiti nelle casse del Milan, si è detto e parlato molto poco dei movimenti di RedBird in favore del Milan. Il fondo statunitense, che è molto attivo nell’ambito sportivo, deve ancora chiarire nel concreto i piani per il futuro.

Gerry Cardinale, 5 mesi di silenzio

La presenza di Cardinale a Milano si è finora articolata soltanto in tre episodi: la partecipazione alle celebrazioni per lo Scudetto a maggio, la firma del closing ufficiale a fine agosto e la conseguente comparsata a San Siro per assistere al derby vinto lo scorso 3 settembre.

Da circa cinque mesi, come scrive anche La Repubblica, Cardinale non parla di Milan e non rilascia dichiarazioni ufficiali su quelli che sono i progetti del suo fondo per far crescere il club. Così come la sua presenza in Italia è praticamente invisibile, fatto che inizia a preoccupare i tifosi.

Cardinale ritorno
Gerry Cardinale è ancora in silenzio – Milanlive.it

L’impressione di molti è che il Milan sia passato dalla padella alla brace. Con Elliott Management, fondo anch’esso poco presente a livello gestionale e sempre considerato di passaggio, il club ha comunque ottenuto ottimi risultati anche grazie alla coesione tra Ivan Gazidis e Paolo Maldini. Mentre oggi con RedBird regna il silenzio, la confusione e la poca chiarezza nei piani, nonostante la conferma di Maldini nell’area tecnica.

Va detto che i proprietari stranieri nel calcio, soprattutto quelli made in USA, preferiscono agire molto nell’ombra e parlare poco. Lo si può notare nei club inglesi gestiti da fondi statunitensi (Manchester United, Liverpool e West Ham), ma anche in Italia con la Roma. La famiglia Friedkin infatti sta investendo molto nel club giallorosso, ma non rilascia praticamente mai alcuna dichiarazioni pubblica.

Cardinale programma il ritorno a San Siro

Pare però che Gerry Cardinale stia per tornare finalmente a Milano e riabbracciare il pubblico milanista. Nella speranza che arrivi anche qualche annuncio nel frattempo per quanto riguarda rinnovi e mercato.

Il patron rossonero sarà a San Siro presumibilmente per Milan-Tottenham, gara d’andata degli ottavi di Champions League programmata per il 14 febbraio prossimo. Visto come è andato il derby di settembre, alla prima presenza di Cardinale allo stadio, i tifosi lo accoglieranno positivamente.