Pioli: “Primo tempo tutto sbagliato. Ecco perché ho tolto Theo. Spero rientri Rebic”

Le parole di Stefano Pioli al termine di Lecce-Milan, match terminato 2-2 e che rappresenta l’ennesimo risultato deludente!

Non è ancora finito il periodaccio del Milan, è chiaro! Nuovamente, il Diavolo ha mancato l’appuntamento con la vittoria, stavolta rischiando davvero grosso. Contro il Lecce, allo Stadio Via del Mare, i rossoneri sono stati protagonisti di un primo tempo pessimo, il peggiore probabilmente di tutta la stagione. I primi 45 minuti sono stati un vero disastro, con i padroni di casa che hanno chiuso all’intervallo sopra di due gol.

Pioli intervista Lecce-Milan
Milan, le parole di Pioli nel post-partita contro il Lecce – MilanLive.it

Appannamento e incomprensione nel gioco del Milan, probabilmente più un fattore mentale che fisico. Stefano Pioli ha cambiato qualcosina ad inizio secondo tempo, e per fortuna! Gli inserimenti in campo di Sergino Dest e Junior Messias hanno dato una scossa notevole. Il Milan è riuscito a riacciuffare il Lecce, prima con il gol di Leao, poi con il pareggio di Calabria. Ma bruciano, bruciano enormemente i due punti persi ancora per strada.

Adesso sono nove le distanze che separano il Milan dal Napoli capolista. C’è bisogno di tornare in carreggiata, tante cose non vanno! Lo sa bene Stefano Pioli, che al termine della partita ha commentato così la gara.

Le parole di Stefano Pioli

Prima mezz’ora pessima: “E’ stato abbastanza evidente. Abbiamo sbagliato tutto. Errori molto evitabili, e dopo la partita si è fatta complicata. Certo, dopo abbiamo avuto una buona reazione e potevamo anche vincerla”.

Testa alla Supercoppa?: “No, non pensavamo assolutamente alla Supercoppa. Mi aspettavo che cominciassimo la partita in maniera diversa”.

Theo Hernandez sta bene?“Probabilmente a fine primo tempo avrei potuto togliere diversi giocatori, ma le mie scelte sono ricadute su Theo e Saelemaekers. Ma nessun problema per Theo”.

Cosa può migliorare la squadra: “E’ difficile stabilire se la squadra sia troppo preoccupata o troppo leggera. Io non vedo i miei giocatori preoccupati, ma abbiamo sbagliato l’impatto con la gara. E’ vero che siamo in linea con lo scorso anno, ma è chiaro che stiamo sbagliando alcune cose. E’ una squadra che può fare meglio, in diverse zone del campo. Adesso pensare di recuperare il Napoli è difficile. Noi dobbiamo pensare di recuperare tutte le nostre caratteristiche”. 

Doppio attaccante (Origi-Giroud): “In determinate partite può essere utile schierare Origi con Giroud. Anche se non è così semplice giocare con due attaccanti così, e anche Leao alto a sinistra”.

Personalmente preoccupato dopo i due pareggi e l’uscita dalla Coppa Italia?: “Io sono sempre preoccupato, anche quando vinciamo. Perchè voglio sempre migliorare ogni situazione. Lo sono ancor di più quando perdiamo. Cercheremo di preparare tutto nel migliore dei modi. La Supercoppa sarà una bella partita e molto tosta”. 

Le condizioni della rosa: “Giroud non mi è sembrato stanco. Stiamo recuperando giocatori importanti. Spero di recuperare anche Rebic per la Supercoppa, Origi sta bene, e ovviamente spero torni presto anche Zlatan. Maignan? Ovvio, anche lui. E’ vero che certi giocatori hanno caratteristiche fondamentali, leadership in più rispetto ad altri. Ma adesso dobbiamo compattarci e ripartire dal secondo tempo di Lecce”.