Milan, record negativo: è il problema che Pioli non riesce a risolvere

Record negativo del Milan dopo la sfida contro il Lecce. Nessuno come la squadra rossonera in Serie A: scopriamo il dato che mette i brividi

Il Milan non sa più vincere. I rossoneri di Stefano Pioli sono stati fermati anche a Lecce. Il Diavolo, reduce dal ko contro il Torino, in Coppa Italia, e del pareggio beffa con la Roma, ha approcciato male la partita, subendo subito il vantaggio dei pugliesi: prima c’è stato l’errore di Kalulu, che ha regalato il pallone ai salentini, poi quello di Theo Hernandez, che in ritardo, ha battuto Tatarusanu.

record negativo milan
Milan – Crisi rossonera e record negativo – MilanLive.it

Ma il Milan nel primo tempo è stato davvero in balia degli attacchi degli uomini di Baroni, che hanno così trovato il raddoppio con Baschirotto, con l’ennesimo gol di testa. Nel secondo tempo è poi arrivata la rimonta grazie ai gol di Leao e Calabria ma i rossoneri hanno comunque buttato al vento altri due punti, come era successo contro la Roma.

Momento no

Non è certo il tempo di analizzare gli errori perché mercoledì si gioca una partita importante e bisogna ricompattarsi per riuscire ad alzare al cielo un trofeo prestigioso, che allontanerebbe la crisi.

record negativo milan
Milan – record negativo: il gol di testa è un vecchio problema

Il Milan è già fuori dalla Coppa Italia e per lo Scudetto si è fatta davvero dura, con il Napoli lontano adesso ben 9 punti. E’ vero che i rossoneri sono ancora in corsa per la Champions League ma appare evidente che ci siano squadre molto più attrezzate. La Supercoppa italiana è dunque l’occasione giusta per conquistare una coppa.

Record negativo

Poi chiaramente, con più calma, si tornerà ad analizzare gli errori del Milan di Pioli. Come detto, il Diavolo ha preso ancora una volta gol di testa, stabilendo un record negativo.

Come sottolinea, con una grafica DAZN, sul proprio profilo Twitter ufficiale, il Milan ha subito ben sette reti di testa, più di ogni altra squadra. Non è certo un problema nuovo. Tonali e compagni faticano a vincere i duelli aerei, è successo contro la Roma, nei minuti finali, ma anche in passato. Vecchi guai, dunque, ai quali Pioli e i suoi ragazzi non sono riusciti ancora a porre rimedio.

Come detto, mercoledì il Milan proverà a scacciare la crisi, battendo l’Inter per alzare il trofeo. Anche contro i nerazzurri, però, bisognerò fare particolare attenzione alle palle alte. La squadra di Inzaghi, infatti, ha tra i migliori saltatori della Serie A. Discorso simile in Champions League, quando il Diavolo affronterà il Tottenham di Antonio che fa dei colpi di testa, una delle sue armi di forza.