Calciomercato Milan, lo cedono a gennaio: la bomba di Di Marzio

Gianluca Di Marzio ha lanciato una fondamentale indiscrezione di mercato. Il club ha aperto alla cessione del giocatore. Allarme o segnale per Maldini?

Questo Milan si è smarrito. L’ultima enorme delusione ieri sera a Riad contro l’Inter in Supercoppa. Una disfatta totale, netta! La squadra di Stefano Pioli è sembrata incapace di fare gioco, di essere un gruppo, di saper costruire qualcosa di buono. Il risultato di 0-3 è assolutamente veritiero, meritato per i cugini nerazzurri. Oggi, ma già ieri sera, è caccia al colpevole!

Zaniolo cessione Roma
Calciomercato Milan, cessione a gennaio: tredici giorni per piazzarlo, Maldini ci pensa? – MilanLive.it

Stefano Pioli ha perso il controllo dei suoi giocatori? Ha sbagliato le scelte in campo? O al Milan manca qualcosa di importante dal punto di vista tecnico? Inutile cercare responsabili, questa squadra ha smesso di funzionare. Nessuno si salva! Certo è che però in tanti non stanno potendo fare a meno di notare che il Diavolo è incompleto. Tutto fa riferimento al mercato, quel mercato estivo che non ha funzionato e non è stato funzionale. E la sopportazione dolorosa di un mercato che non verrà fatto a gennaio.

Eppure, è evidente, ogni reparto della rosa rossonera ha delle lacune enormi. A partire dalla fascia destra, con Junior Messias che non può mai essere il titolare di questa squadra. E il centrocampo? Bennacer e Tonali unici affidabili, gli altri? Tutti utili, forse, ma nessuno essenziale o indispensabile. Per non parlare del trequartista. Charles De Ketelaere non sta rendendo quanto ci si aspettava. Maldini e Massara stanno facendo delle valutazioni sì, ma soltanto in ottica estiva.

C’è un giocatore in particolare che piace al duo dirigenziale come possibile innesto per giugno.

Calciomercato Milan, Maldini lo vuole a giugno

Ormai da giorni si parla tantissimo del grande interesse del Milan per Nicolò Zaniolo. Il giocatore della Roma, duttile centrocampista offensivo, può essere il profilo giusto per dare grande verve alla manovra d’attacco rossonera. E’ innegabile, l’azzurro potrebbe svolgere molteplici ruoli nel 4-2-3-1 di Stefano Pioli. Dal trequartista all’esterno. Maldini e Massara lo hanno seguito nel corso dell’estate passata, salvo sbattere nel muro giallorosso rappresentato dalla richiesta di più di 40 milioni di euro.

Zaniolo cessione Roma
Calciomercato Milan, cessione a gennaio: tredici giorni per piazzarlo, Maldini ci pensa? – MilanLive.it

Le cose saranno nettamente diverse in estate, quando Zaniolo sarà ad un solo anno dalla scadenza del contratto. E si sa, non c’è traccia di rinnovo. Fonti accreditate parlano già di un sicuro tentativo del Milan per lui, con Paolo Maldini particolarmente attratto dalle caratteristiche tecniche e caratteriali di questo giocatore. Ma attenzione, perchè arriva una novità cruciale da Di Marzio. La Roma ha già fatto la sua scelta in merito all’azzurro.

Zaniolo, 13 giorni per la cessione

Come riportato da Gianluca Di Marzio a Sky Calciomercato L’Originale, la Roma ha aperto alla cessione di Nicolò Zaniolo già in questa sessione invernale. La decisione è stata presa in seguito alle confermate difficoltà nel rinnovo del giocatore. Decisione comunicata anche agli agenti di Nicolò, i quali si sono già messi al lavoro per trovare offerte appetibili per il loro assistito. La Roma, riporta Di Marzio, ha le idee chiare: offerta minima di 35 milioni di euro, non si va al di sotto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nicolò Zaniolo (@nicolozaniolo)

Tredici giorni di mercato per provare dunque a piazzare Zaniolo e a guadagnarci una notevole cifra. Ci sono già club interessati. Tottenham e West Ham in Premier League, Borussia Dortmund in Bundesliga. L’unica vera offerta è arrivata dagli Spurs, con una proposta di prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni.

Il Milan? Impossibile tenti il colpaccio a certe cifre adesso. Maldini d’altronde è stato chiaro sulla scelta di non fare mercato a gennaio. Che Zaniolo diventi un colpo sfumato in netto anticipo? Fondamentale sarà proprio la volontà del giocatore, che come riferisce Di Marzio partirà soltanto se convinto pienamente di una delle offerte.