De Ketelaere, l’ex Milan lo avvisa: “La tecnica non basta”

L’ex centrocampista rossonero ha parlato a Tuttosport spiegando le difficoltà del belga: “C’è bisogno di personalità”

Continuano gli appunti nei confronti di Charles De Ketelaere e del suo approccio non all’altezza nel mondo Milan. Che il belga non abbia soddisfatto in questi primi mesi della sua avventura rossonero non è di certo un mistero, e in tanti cercano di spiegarne le cause.

Brocchi De Ketelaere
Brocchi spiega le difficoltà di De Ketelaere – Milanlive.it

Il trequartista è arrivato in estate dal Club Brugge per una cifra intorno ai 35 milioni di euro, al termine di una trattativa davvero lunga e complicata. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno voluto a tutti i costi il giocatore, convinti a pieno delle sue qualità assolute, nonostante la giovane età. Alla fine è stato per lui l’investimento pesante della società per rinforzare la squadra e ora ci si aspettano grandi cose.

Sul talento del classe 2001 sono in pochi ad avere dubbi. Il calciatore è stato esaltato da tanti esperti, tutti sicuri che il ragazzo abbia tutto nelle corde per arrivare ai massimi livelli. Un colpo che prima o poi quindi pagherà per il Diavolo. Ma nel frattempo De Ketelaere ha steccato, e tutti hanno provato a capirne il motivo.

Brocchi su De Ketelaere: “Indossare questa maglia non è facile”

Ha detto la sua sul ventunenne anche Cristian Brocchi, ex centrocampista del Milan, che con i rossoneri ha giocato dal 2001 al 2005, per poi allenare le giovanili. L’allenatore ha parlato ai microfoni di Tuttosport in vista della Supercoppa di stasera.

Brocchi De Ketelaere
Brocchi spiega le difficoltà di De Ketelaere – Milanlive.it

Queste le sue impressioni sul flop del giocatore: “Il mercato non ha aiutato Pioli ma le qualità dei giocatori ci sono. Basta pensare a De Ketelaere, basta pensare a cosa si diceva di Tonali il primo anno. Indossare questa maglia a San Siro non è facile, è un peso che bisogna essere in grado di superare”.

Brocchi ha spiegato che per incidere in un club con il Milan non basta avere talento. Tutti sanno infatti che giocare a San Siro fa un effetto completante diverso rispetto alla maggior parte degli altri stadi. Serve quindi qualcosa in più dal punto di vista del carattere. “I numeri di questi giocatori ci sono, per diventare da Milan poi però non bastano solo le qualità tecniche, serve anche la personalità”.

Fino ad ora De Ketelaere ha disputato 21 gare stagionali con il Milan, la maggior parte da subentrato, e non ha mai trovato la via del gol. Solo un assist finora per quanto riguarda i suoi numeri offensivi. La speranza del club e dei tifosi è che possa migliorarsi già da questa seconda parte di stagione.