Lazio-Milan, il bomber non c’è: ecco il sostituto

Domani all’Olimpico si giocherà il match tra la Lazio di Maurizio Sarri e il Milan di Stefano Pioli. Una partita, valevole per la diciannovesima giornata di Serie A, che non vedrà la presenza del suo bomber

E’ vigilia anche per la Lazio di Maurizio Sarri. Il club biancoceleste è reduce dai successi in Coppa Italia e in campionato contro il Sassuolo. Prima, in Serie A, c’erano stati un pareggio casalingo contro l’Empoli e due ko contro Lecce e Juventus.

Lazio-Milan Immobile
Lazio-Milan – Il bomber non c’è: parla Sarri – MilanLive.it

La stagione dei capitolini è altalenante ma il Milan è lì a quattro punti. Domani Milinkovic-Savic e compagni faranno dunque di tutto per provare ad avvicinarsi ai rossoneri. Dovranno, però, provarci senza il loro attaccante, Ciro Immobile. Il bomber non sarà della partita: “Domani o dopodomani ci saranno dei controlli – riporta SosFanta -. Lì facciamo il punto, le sue sensazioni sono buone in questo momento, speriamo nella conferma strumentale, che le sensazioni siano giuste”.

Ecco il sostituto

Ma contro il Milan non ci sarà e nel suo ruolo è pronto a giocare ancora una volta Felipe Anderson: “È forte, può fare bene in qualsiasi ruolo. Un futuro alla Mertens a prescindere dall’assenza di Immobile? Il belga era più offensivo, capace nell’area di rigore. Possono dare il contributo in qualsiasi ruolo i giocatori forti. Ci può dare tanto anche da esterno naturalmente. Falso nove ideale per Sarri? In questo momento ci manca solo avere un numero d’attaccanti di questo livello da consentirci di ruotare di più. Può migliorare nell’attaccare l’area, ma gli manca poco. È forte Felipe, a differenza degli anni scorsi sta trovando anche continuità. Se continuando a giocare con questi e tre tutte le volte, prima o poi la pagheremo ecco. Riportare largo Felipe? In questo momento mi sembra di no”.

Lazio-Milan Immobile
Lazio-Milan: Sarri non ha dubbio sul centravanti – MilanLive.it

Sarri non si fida del Milan, reduce dal pesante ko contro l’Inter: “E’ forte e ha perso un derby – afferma il tecnico -, sarà più motivato del solito. Nella nostra testa dobbiamo vedere l’opportunità che ci offre la partita. Noi possiamo competere con tutti, l’anno scorso hanno dimostrato di essere più forti di noi negli scontri diretti. Più forti di noi, ma più forti di tutti anche perché hanno vinto loro lo scudetto”.

Immancabile una battuta sull’ex di turno, Alessio Romagnoli: “Tatticamente è un giocatore di altissimo livello. Io sono contentissimo di lui, per caratteristiche è particolarmente adatto ai nostri movimenti difensivi. Guida la linea in modo molto attento e applicato, io sono molto contento di Alessio”.