Camarda, che giocate: non solo Milan, fa impazzire anche in azzurro – VIDEO

Straripante per la sua età Francesco Camarda, l’attaccante di grande prospettiva scuola Milan che sta facendo già impazzire l’opinione pubblica e gli osservatori.

Il Milan storicamente è una squadra dotata di un ottimo settore giovanile. Negli anni sono fuoriusciti ottimi talenti e giocatori di buonissima prospettiva dal vivaio di Milanello.

Camarda Milan
Camarda, show in azzurro – Milanlive.it

Basti pensare solo ai calciatori che negli ultimi anni hanno debuttato nel calcio che conta cominciando proprio dalla Primavera milanista. Come l’attuale capitano rossonero Davide Calabria, oppure il portiere Gianluigi Donnarumma, considerato tra i migliori del suo ruolo in Europa.

Proprio dalle giovanili il Milan potrebbe pescare il ‘crack’ del futuro. Un giovanissimo attaccante di cui si parla già a livello nazionale, che sta segnando caterve di gol con la selezione Under 15. Ovvero Francesco Camarda, talento assoluto che è già in grande spolvero.

Camarda, skill eccezionali anche con l’Under 15 italiana

Classe 2008, Camarda a soli 14 anni aveva già battuto tutti i record possibili in termini di gol nelle giovanili realizzando, con le varie squadre del settore giovanile del Milan, oltre 500 gol in 100 partite.

Un bomber puro, dalla nascita, ma anche un attaccante completo dotato di grande tecnica. Infatti nelle giovanili del Milan Camarda ha dimostrato di saper segnare in ogni modo: di rapina, di testa, calciando dalla distanza o con giocate personali.

Skills eccezionali che sta dimostrando anche con la maglia della Nazionale italiana. Camarda infatti è diventato un punto fermo dell’Italia Under 15, allenata dal c.t. Massimiliano Favo.

Nell’ultimo match, vinto per 3-0 dagli azzurrini contro i pari età dell’Albania, stranamente Camarda è rimasto a secco. Ma le sue giocate hanno fatto impazzire tutti, come si evince da questo video in cui dimostra grande qualità nello stretto.

 

Camarda, come si vede, è stato in grado in una zona chiusa del campo di incunearsi tra due difensori albanesi, con un gioco di gambe da fuoriclasse, per poi guadagnarsi sul più bello un calcio d’angolo. Un numero d’alta scuola che ha fatto impazzire anche il telecronista: “Mamma mia Francesco Camarda!”.