Milan, per Zaniolo c’è il nodo della formula: tutti i dettagli

Zaniolo-Milan non è solo questione di cifre: un altro ostacolo che va risolto nella trattativa con la Roma è quello della formula 

Sono ore molto calde per quanto riguarda il mercato in Serie A, con il Milan che starebbe tentando di chiudere un colpo davvero importante in questi ultimi giorni della sessione di gennaio.

Zaniolo Milan
La Roma vuole la certezza del riscatto per cedere Zaniolo – Milanlive.it

L’obiettivo ormai non più nascosto è Nicolò Zaniolo, in uscita dalla Roma. In mattinata Sky ha parlato di cifre e della proposta che ha in mente il club rossonero. Una proposta non ancora formulata ai capitolini, che non dovrebbe andare oltre i 22 milioni di euro, e che quindi è molto lontana dalle richieste dei giallorossi. Il ds Tiago Pinto fa una valutazione del classe 1999 di circa 35-40 milioni, ma con il contratto in scadenza fra poco più di un anno è dura ottenere una cifra simile.

Nelle prossime ore Maldini e Massara potrebbero quindi tentare un affondo per provare a convincere la Roma, con il giocatore che a quanto pare gradirebbe anche la destinazione. Tuttavia, la distanza economica tra domanda e offerta non è in realtà l’unico nodo dell’operazione. C’è infatti un ostacolo non da poco che riguarda anche la formula che dovrebbe portare il ventiduenne in rossonero.

La Roma vuole garanzia di una cessione entro sei mesi

La Roma adesso, vista la situazione, sta facendo di tutto per cedere il giocatore, ma chiaramente ha intenzione di monetizzare. La soluzione di un prestito senza obbligo di riscatto non interessa ai giallorossi, che in tal caso sarebbero disposti a trattenere il calciatore.

Zaniolo Milan
La Roma vuole la certezza del riscatto per cedere Zaniolo – Milanlive.it

Il contratto di Zaniolo scade nel giugno del 2024 e quindi Pinto vuole evitare di trovarsi quest’estate, a un anno dalla scadenza, senza aver risolto la situazione. Per questo motivo le strade sono ridotte alla cessione o al prestito ma con obbligo di riscatto. L’idea dei rossoneri sembrerebbe non prevedere l’obbligo e questo rappresenta un problema non da poco nella trattativa.

Sappiamo che Roma e Milan sono due società che vanno d’accordo. Inoltre Frederic Massara aveva portato il ragazzo nella Capitale qualche anno fa, per cui spera di riportarlo con sé. Ci sono quindi i margini per continuare a ipotizzare una buona riuscita dell’affare, ma il nodo della formula diventa un priorità a questo punto.

Sullo sfondo rimane il Tottenham, altra squadra molto interessata a Zaniolo, e che forse può presentare un’offerta migliore ai giallorossi. Seguiremo gli sviluppi della vicenda passo per passo.