Napoli, cominciano i paragoni importanti: “Ricordano il Milan di Sacchi”

Il quotidiano esalta i partenopei e fa il paragone azzardato con la squadra rossonera di Arrigo Sacchi

Il Napoli di Luciano Spalletti non domina solo in Italia e ieri ha regolato anche l’Eintracht Francoforte al Deutsche Bank Park nell’ottavi di finale d’andata di Champions League vincendo per 0-2 e indirizzando in maniera pesante la qualificazione.

Napoli Milan Sacchi
Il Corriere dello Sport paragona il Napoli al Milan di Sacchi – Milanlive.it

La squadra azzurra ha meritato ampiamente anche questa vittoria contro il club tedesca, vincitore l’anno scorso dell’Europa League. I campani continuano a far vedere un calcio molto bello e dominano gli avversari per larghi tratti del match. Inevitabile quindi che i giornali comincino ad elogiare questa squadra, arrivando anche a dei paragoni importanti.

Un paragone di tutto rispetto, forse anche esagerato, lo ha fatto oggi il Corriere dello Sport. Il quotidiano romano ha deciso di esaltare la prestazione di Victor Osimhen e compagni, quasi a coronamento di sei mesi ad altissimo livello. Ecco che allora l’accostamento al Milan di Arrigo Sacchi è finalmente arrivato.

Il Corriere dello Sport associa Spalletti all’ex tecnico rossonero

Queste le frasi nell’articolo del Cds: “Il bello del calcio è in una notte che sa di Napoli, in uno show che esporta il made in Italy in Germania, in uno 0-2 che racchiude un fascino accecante, in una partita che segna il confine tra mondi distanti, apparentemente inavvicinabili”.

Napoli Milan Sacchi
Il Corriere dello Sport paragona il Napoli al Milan di Sacchi – Milanlive.it

Il football 3.0 è un poster incantevole in cui c’è intelligenza, la bontà di piedi fatati, la sontuosa interpretazione di un Napoli che domina. Stravince, ne segna due – e in che modo, con Osimhen e Di Lorenzo – sbaglia un rigore, offre all’Eintracht novecento secondi di illusione. Poi ritrascina il calcio italiano al Milan di Sacchi, a quella struggente manifestazione di superiorità che ha segnato un’epoca e che adesso lascia sognare se ne possa aprire un’altra”.

Il Milan di Sacchi ha vinto però un campionato, due Coppe dei Campioni, due Supercoppe Europee e due Coppe Intercontinentali. Certamente l’idea di gioco può richiamare quella dei rossoneri di fine anni ’80, ma è chiaramente prestissimo per poterne mettere a confronto l’efficacia.

Inoltre Massimo Mauro alla trasmissione radio Tutti Convocati ha sostenuto: “Il Milan di Sacchi era più pressing, più feroce nella riconquista della palla”.