Cassano paragona De Ketelaere a Ricky Alvarez: “Quando entrava a San Siro…”

Antonio Cassano è tornato a parlare di Charles De Ketelaere alla Bobo TV. L’ex attaccante lo ha paragonato ad un vecchio compagno di squadra spiegandone i motivi

Charles De Ketelaere non si è ancora preso il Milan. Il fatto è evidente e dimostrato dalle sue prestazioni in stagione. Stefano Pioli sta provando e riprovando a dargli fiducia, ma non si è ancora sbloccato il giovane belga. L’ultima sua apparizione, in Fiorentina-Milan, doveva essere quella decisiva, che lo avrebbe aiutato a sbocciare. D’altronde lo aveva scritto anche Rafael Leao su Instagram prima dell’inizio della gara. “Oggi segnerà Charles De Ketelaere”. Nulla da fare, l’ex Brugge non è riuscito a sbloccarsi, nonostante la sua prestazione sia stata migliore delle scorse.

Contro la Fiorentina si è visto un Charles più lucido e intraprendente, capace di portare più avanti la palla. Anche la sua pressione sugli avversari è stata discreta, soprattutto nel corso del primo tempo. Pioli lo ha tolto dal campo nella seconda frazione di gara inserendo Yacine Adli, il francese dal quale è partita l’azione del gol di Theo Hernandez. E’ ancora fermo quindi ad un solo assist il bottino stagionale di De Ketelaere, lo stesso servito ad inizio campionato, quando per Stefano Pioli era lui il titolare.

Lo abbiamo visto poi perdere centralità, complice la sua scarsa incisività durante le partite. Rimane tutt’ora una grossa incognita Charles, e non è un caso che domani sera contro il Tottenham non sarebbe stato lui il sostituto di Brahim Diaz.

Milan, contro il Tottenham Pioli preferisci Krunic

Sappiamo bene che Brahim Diaz è stato infortunato nel corso dell’ultima settimana. Il folletto spagnolo aveva rimediato una distorsione alla caviglia prima della sfida alla Fiorentina, che ha appunto saltato. Per questo Stefano Pioli ha lanciato dal primo minuto Charles De Ketelaere. Si è stati in apprensione per le condizioni di Diaz sino a stamane, ma per fortuna si è allenato oggi, vigilia del match di Champions contro il Tottenham, insieme al resto dei compagni.

De Ketelaere paragone Cassano
De Ketelaere, Cassano lo paragona all’ex Inter: “Era come lui” – MilanLive.it

Non è chiaro però chi partirà domani dal primo minuto sulla trequarti. Se lui o Rade Krunic. Di certo non Charles De Ketelaere, che già quando era in dubbio la presenza di Brahim Diaz era preceduto nelle gerarchie appunto da Krunic. Il belga non gode ancora di tutta la fiducia di Stefano Pioli, è evidente. Serve una scossa forte di qui alla fine della stagione. Deve arrivare quel gol, al quale deve fare seguito una continuità nelle prestazioni. C’è il rischio, altrimenti, che l’investimento De Ketelaere risulti un fallimento.

Intanto è tornato a parlare del belga Antonio Cassano. Alla Bobo TV, l’ex attaccante lo ha paragonato ad un vecchio compagno all’Inter, spiegandone i motivi.

Cassano su De Ketelaere: “Dal lunedì al sabato era…”

Antonio Cassano ha paragonato il milanista De Ketelaere al suo compagno all’Inter Ricky Alvarez. “Mi ricorda Ricky Alvarez con il quale ho giocato all’Inter. Dal lunedì al sabato era una cosa stratosferica, mi ricordava Recoba, ma quando metteva piede dentro San Siro si nascondeva… Aveva qualità impressionanti” ha dichiarato Cassano. Il paragone è azzeccato? Ricordate Ricky Alvarez?

De Ketelaere paragone Cassano
De Ketelaere, Cassano lo paragona all’ex Inter: “Era come lui” – MilanLive.it

L’argentino è stata una scommessa per l’Inter nel 2011. Prelevato dal Sud America per poco più di 10 milioni di euro, è arrivato a Milano tra le aspettative altissime della gente. Su di lui si diceva un gran bene, ma non si sapeva quanto e come avrebbe reso nel campionato italiano. Alla fine è rimasto per tre stagione all’Inter, totalizzando 90 presenze e 14 reti. Sicuramente, ci si aspettava di più, come confermato dalle parole dello stesso Cassano. Il talento non mancava al trequartista argentino, ma c’era forse qualche debolezza caratteriale da non sottovalutare.