Yacine Adli, stagione da fantasma: la scelta incomprensibile del Milan

Yacine Adli, primo anno al Milan completamente anonimo e ingiudicabile: il Milan ha preso una decisione molto strana.

Alzi la mano chi credeva, dopo le buone amichevoli estive, che Yacine Adli  sarebbe stato quasi completamente ignorato da Stefano Pioli durante la stagione. Molti avevano esaltato il suo essersi calato bene negli schemi della squadra, poi le cose sono andare in una maniera che appariva veramente impronosticabile.

Yacine Adli Milan cessione prestito
Yacine Adli, scelta incomprensibile del Milan – MilanLive.it (LaPresse)

Ad oggi, il centrocampista offensivo francese ha collezionato solo 5 presenze, per un totale di 121 miseri minuti in campo. Non è stato proprio preso in considerazione dall’allenatore e la cosa non può che stupire. L’ex Bordeaux è completamente fuori dal progetto tecnico-tattico di questa stagione. Lui e Aster Vranckx non godono della fiducia di Pioli, che evidentemente non li ritiene all’altezza.

Perché Adli è rimasto al Milan?

Il fatto che il tecnico non puntasse su Adli era chiaro già nella prima parte di stagione, lo scarso minutaggio parlava chiaro. Proprio per questo diventa difficile capire la scelta fatta dal Milan nella sessione invernale del calciomercato.

Yacine Adli Milan cessione prestito
Yacine Adli, scelta incomprensibile del Milan – MilanLive.it (LaPresse)

Per l’ex Bordeaux erano arrivate alcune richieste e una cessione in prestito gli avrebbe permesso di avere maggiore spazio altrove. Per un giovane è fondamentale giocare, altrimenti il processo di crescita non avanza. Essere rimasto a Milanello ha davvero poco senso.

Vista la scarsa considerazione di Pioli nei suoi confronti, è difficile capire perché sia stato deciso di trattenere Yacine invece di concedergli una chance in un’altra squadra. Dopo l’unica partita da titolare del 16 ottobre 2022 a Verona, ha messo assieme una sola presenza da 7 minuti nel match perso contro la Fiorentina il 4 marzo 2023.

Il futuro appare segnato

Adli sembra destinato a lasciare il Milan nella prossima finestra estiva del calciomercato. Impossibile che possa accettare un’altra stagione con lo status attuale. Vuole giocare e dimostrare il suo valore. Se non può farlo con la maglia rossonera, lo farà altrove.

Il club di via Aldo Rossi ha speso circa 10 milioni di euro per comprare il suo cartellino. Bisognerà vedere con quale formula si concretizzerà il trasferimento. Considerando che al 99,99% ci sarà ancora Pioli sulla panchina milanista nella prossima stagione, la cessione avverrà certamente.