Florenzi: “Non importa quanto si gioca, siamo un gruppo. A Bartesaghi ho detto…”

Le dichiarazioni dell’esterno romano a bordocampo ai microfoni di DAZN al termine della partita vinta con il Verona

Il Milan ha saputo reagire dopo il ko nel derby e nel pomeriggio odierno ha battuto di misura il Verona. I rossoneri avevano bisogno di tornare al successo per non veder staccarsi le altre nella vetta della classifica e tutto è andato per il meglio.

Milan-Verona, le parole di Florenzi a fine gara
Il commento di Alessandro Florenzi al termine di Milan-Verona (Lapresse) – Milanlive.it

Ha deciso un gol di Rafael Leao nei minuti iniziali ed è bastato per portare a casa i 3 punti in una sfida comunque tirata contro la formazione scaligera. Il Milan ha giocato con un modulo differente rispetto al solito oggi, con il passaggio al 3-4-3 dove da esterno a sinistra ha agito Alessandro Florenzi, autore di una buona prestazione.

Il laterale ex Roma ha commentato così la vittoria ai microfoni di Dazn, partendo dalle critiche degli ultimi giorni nei confronti della squadra: “Le critiche fanno parte del gioco, noi non dobbiamo sentirle e andare avanti per la nostra strada. Abbiamo fatto una buona gara e raggiunto l’obiettivo. Io, come tutta la squadra, ci sentiamo parte di un gruppo importante e che non deve mollare se non si giocano due o tre partite. Si sta in panchina e si sostiene sempre il gruppo. Ci sono tante partite e dobbiamo essere pronti a tutto, qualsiasi minutaggio faremo”.

Florenzi ha poi aggiunto: “La fascia da capitano a Leao? Penso che gli abbia fatto bene. Speriamo che possano comunque rientrare presto il capitano e il vice perché serviamo tutti. Oggi Rafa ha giocato una delle sue partite, come fa sempre. Sa quando sbaglia e quando fa bene. A noi basta che lui sia felice. Bartesaghi? E’ un giocatore forte. Sarà stato chiaramente emozionato perché è entrato in una partita tirata. Gli ho detto quali erano le caratteristiche che poteva incontrare contro Terracciano. E’ stato bravo e gli faccio i miei complimenti”.