Thiaw lascia San Siro in stampelle, Pioli: “Lo perderemo per un po’ di tempo” (VIDEO)

Niente di buono per il Milan. Oltre il danno (la sconfitta), la beffa (l’infortunio di Thiaw). Il difensore ha lasciato San Siro in stampelle. Pessime sensazioni.

Il Milan non solo ha perso stasera a San Siro contro il Borussia Dortmund in una delle gare più importanti della stagione. Ma ha perso anche Malick Thiaw per infortunio. Il difensore centrale ha rimediato un guaio muscolare dopo uno strappo in velocità per rubare palla all’avversario. Dolore forte ed evidente nel viso del tedesco, che si è presto accasciato a terra. Piove sul bagnato in casa Milan per quanto concerne gli infortuni. E quello di Thiaw sembra molto significativo. Il difensore centrale ha infatti lasciato San Siro dopo la partita supportato dalle stampelle.

Thiaw lascia San Siro in stampelle dopo l'infortunio
Thiaw lascia San Siro in stampelle dopo l’infortunio (LaPresse) – MilanLive.it

Tutti gli esami del caso verranno svolti nella giornata di domani, ma si teme concretamente una lesione, e anche seria, al flessore della coscia sinistra. Solo tra qualche ora potremo avere il verdetto finale, ma l’apprensione non manca. Anche perché, lo sappiamo, il Milan non ha altri centrali di ruolo a disposizione. Kalulu, Pellegrino e Kjaer sono tutti fermi ai box, con i primi due che hanno tempi di recupero lunghi davanti. Situazione deprimente. Se si dovesse trattare di lesione, è chiaro che ci vorranno almeno due-tre settimane per il rientro in campo. Ma il fatto che Thiaw sia uscito accompagnato dalle stampelle fa sicuramente temere il peggio.

L’ammissione di Pioli in conferenza stampa

A confermare che l’infortunio di Malick Thiaw sia qualcosa di serio è stato Stefano Pioli in persona. L’allenatore del Milan ha ammesso in conferenza stampa che potrebbe trattarsi di un infortunio pesante per il suo difensore centrale. Ha infatti dichiarato: “Credo che perderemo Thiaw per un po’ di partite”. Di seguito il video:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)

Impostazioni privacy