Il Milan compra ancora dal Chelsea: colpo alla Tomori

Con le prospettive poco rassicuranti su un veloce recupero di Malick Thiaw, il club rossonero intensifica la caccia al difensore

Una tegola pazzesca. Arrivata in concomitanza con una sconfitta che rischia di aver compromesso definitivamente il cammino verso il primo grande obiettivo stagionale: la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. L’infortunio di Malick Thiaw, oltre ad aver privato la difesa rossonera di un suo titolare nel momento cruciale della sfida al Dortmund, ha messo nei guai Pioli per un lasso di tempo che, sebbene ancora da stabilire con certezza, non sarà breve.

Emergenza difesa, spunta l'idea dalla big
Il club rossonero intensifica la caccia al difensore centrale (LaPresse) – Milanlive.it

Certamente il tedesco non rientrerà prima del nuovo anno, ma c’è il rischio concreto di perderlo fino a febbraio. Con già Kalulu e Pellegrino fuori, il tecnico parmigiano dovrà inventarsi una nuova difesa da oggi a tutte le gare che restano fino a quando qualcuno non farà il suo rientro. Attualmente l’unico realmente disponibile al centro della difesa è Fikayo Tomori, ma tutti sperano che Simon Kjaer, impegnato in un lavoro di riatletizzazione dopo l’affaticamento muscolare di fine ottobre, possa rientrare il prima possibile.

Considerando che la dirigenza si era già messa a caccia di un difensore prima dello stop dell’ex Schalke 04, si può ben immaginare come la caccia al profilo – o ai profili, a questo punto – giusto si sia fatta ancor più necessaria. Impellente. Obbligatoria.

Nelle ultime settimane si sono un po’ raffreddate le piste che avevano portato a Lloyd Kelly, che il Bournemouth non molla, e a Jakub Kiwior, per il quale l’Arsenal non sembra disposto a concedere un prestito. Sempre dall’Inghilterra però, e sempre in prestito, e sempre da una big, potrebbe però arrivare il volto nuovo della difesa rossonera, secondo il quotidiano Tuttosport.

Supermercato Chelsea, fari puntati sull’ex Monaco

Arrivato al Chelsea dal Monaco nel gennaio del 2023 per 38 milioni, Benoit Badiashile ha fatto parte di quella lunga schiera di acquisti costosi che il magnate Todd Boehly, non contento di quanto aver già speso nella precedente estate, ha messo a segno nello scorso mercato invernale per risollevare le sorti del suo club. L’impiego però non è stato di quelli sperati e adesso il difensore è considerato un esubero.

Fari puntati sull'esubero della big inglese per la difesa del Milan
Benoit Badiashile nel mirino del Milan (LaPresse) – Milanlive.it

L’ex Monaco, quando è stato schierato prima da Potter e successivamente da Lampard, o ha giocato 90′ senza mai uscire (eventualità occorsa il più delle volte) o è finito in panchina senza neppure entrare. Le cose sono cambiate, in peggio, con la nuova gestione Pochettino.

Sono infatti solamente 90 i minuti disputati in questa stagione dal transalpino che, al netto di un rientro in gruppo avvenuto solo nella prima metà di ottobre per un pregresso infortunio alla coscia, è stato schierato per la prima volta da titolare, e anche stavolta per tutto il match, nell’ultima gara di campionato contro il Newcastle. I 4 gol rimediati nell’occasione dalla difesa dei Blues potrebbero non deporre a favore del centrale difensivo in vista delle prossime gare.

In generale comunque, Badiashile sembra non rientrare nel progetto tecnico dell’allenatore argentino, che potrebbe dare il via libera ad una partenza in prestito. Milan e Chelsea potrebbero arrivare ad una accordo come nel caso di Tomori, quindi in prestito con diritto di riscatto, in modo che i rossoneri possano valutare in estate se confermarlo o meno. Gli ottimi rapporti fra le due società, che anche in estate hanno concluso due operazioni, potrebbero facilitare la trattativa.

Impostazioni privacy