Pioli: “Sconfitta pesante, dobbiamo guardarci dietro. Leao ok per Newcastle”

Pioli deluso per la sconfitta del Milan contro l’Atalanta: non si aspettava queto risultato, adesso contro il Newcastle può essere decisiva per lui.

Dopo due vittorie consecutive in campionato, i rossoneri mancano la terza e finiscono KO a Bergamo. Una sconfitta per 3-2 arrivata nel recupero con il gol di tacco di Luis Muriel. Per due volte il Diavolo aveva recuperato lo svantaggio

Pioli, intervista dopo Atalanta-Milan
Pioli, intervista dopo Atalanta-Milan (Ansa Foto) – MilanLive.it

Stefano Pioli al termine di Atalanta-Milan ha parlato ai microfoni di DAZN: “In parità numerica sembrava che l’inerzia fosse dalla nostra parte, poi l’inferiorità numerica ci ha creato dei problemi. Dobbiamo essere più lucidi e attenti nelle scelte difensive, certi errori ci sono costati tanto“.

Il mister non è molto deluso di come sono andate le cose: “Quando si prendono tre gol significa non aver lavorato bene di squadra in fase difensiva, non siamo stati pronti e attenti sugli inserimenti dell’Atalanta. Abbiamo ripreso la partita due volte giocando con intensità, energia e una certa qualità. Bisognava andare a casa almeno con un risultato positivo, invece questa è una sconfitta pesante“.

I primi 45 minuti sono stati migliori rispetto alla ripresa: “Nel primo tempo abbiamo giocato meglio di loro, ma non abbiamo concretizzato. Nella ripresa abbiamo commesso delle ingenuità che hanno pesato. Dobbiamo migliorare. Fosse finita 2-2 ci sarebbero state tante cose positive nella partita, volevamo un risultato diverso e dare continuità di vittorie. Dobbiamo fare valutazioni profonde. Siamo stati in partita, però gli avversari sono stati più bravi in area“.

Luka Jovic in coppia con Olivier Giroud: “Possono giocare assieme. Ovviamente così vanno modificati il centrocampo e gli esterni. Ora abbiamo un’altra partita importantissima. Vogliamo rimanere in Europa abbiamo un solo risultato a disposizione, ora pensiamo alla Champions e poi torneremo a pensare al campionato con più determinazione“.

La classifica si complica: “Volevamo continuità per accorciare rispetto alle prime, bisogna guardarsi alle spalle ora. Essere nei primi quattro posti è il nostro obiettivo, ma vorremmo qualcosa di più. Stasera occasione non sfruttata“.

Mercoledì il Milan va a Newcastle e dovrebbe avere anche Rafael Leao: “Con la vittoria sappiamo che in Europa ci rimaniamo. Leao dovrebbe stare bene ed essere pronto per giocare, domani lavorerà con la squadra. Saranno importanti i prossimi giorni“.

Infine un commento sul fatto di essere messo in discussione: “È così, sono l’allenatore del Milan e le aspettative sono alte. I risultati non sono positivi e posso solo concentrarmi sul lavoro“.

Impostazioni privacy