Milan disastroso a Bergamo: Pioli esonerato? La decisione del club

Posizione di Stefano Pioli in forte bilico. Il tecnico del Milan sarebbe sempre più a rischio dopo i risultati troppo altalenanti.

Il Milan deve di nuovo rimboccarsi le maniche. Il momento altalenante della squadra di Stefano Pioli continua, come confermato dalla prestazione deludente contro l’Atalanta. La sconfitta di ieri per 3-2, seppur giunta nei minuti di recupero, è l’ennesima caduta meritata.

Pioli, ora è a rischio panchina
Stefano Pioli a rischio: ecco quando si decide (Lapresse) – Milanlive.it

Ovviamente sul banco degli imputati è nuovamente finito mister Pioli. L’allenatore rossonero ha subito già nella serata di ieri numerose critiche, soprattutto per come il Milan ha interpretato l’incontro e per come si sia fatto infilare in tre occasioni dai rivali atalantini.

Impossibile non tornare a parlare di un addio di Pioli nelle prossime settimane, di un cambio in panchina che in tanti auspicano possa far svoltare la stagione. Ieri sera da Bergamo non filtravano notizie in tal senso, ma nei prossimi giorni potrebbero cambiare diverse cose.

Futuro Pioli, decisiva la sfida con il Newcastle

Secondo quanto riporta oggi Il Giornale, mister Pioli potrebbe avere un’ultima chance mercoledì prossimo. In una situazione che è comunque già ai limiti dell’impossibile. Vale a dire la trasferta di Newcastle in Champions League.

Il blitz del club tedesco mette paura al Milan
Pioli valutato dopo la gara di Newcastle (Ansa Foto) – Milanlive.it

Il Milan darà fiducia al proprio allenatore almeno fino alla partita che si disputerà al St. Jame’s Park. Ai rossoneri servirà un’impresa per passare il turno e volare agli ottavi, ma intanto verrà valutata la prestazione e l’atteggiamento di una squadra troppo spesso sbandata e distratta negli ultimi tempi.

Dopo la partita di Newcastle, la dirigenza Milan farà delle riflessioni. Pioli è sotto osservazione e la proprietà rossonera comincia a stancarsi dei chiari di luna della sua formazione. Ovvio che pesano gli infortuni, ma il tecnico emiliano dovrà dare nuova linfa ai suoi. Altrimenti l’opzione esonero non sarà soltanto una boutade dei giornali e dei social.

Impostazioni privacy