Fifa, nel 2024 torna la Coppa Intercontinentale: come funziona il nuovo format

La FIFA ha deciso di reintrodurre la celebre competizione che si è disputata a lungo in passato: ma il format è un po’ diverso.

Vi ricordate la Coppa Intercontinentale? È il trofeo che dal 1960 al 2004 veniva messo in palio tra la vincente della Champions League e quella della Copa Libertadores. La migliore squadra d’Europa contro la migliore del Sudamerica.

Fifa, torna la Coppa Intercontinentale
La FIFA fa rinascere la Coppa Intercontinentale (LaPresse) – MilanLive.it

Fino al 1979 le due sfidanti si sono affrontate in una partita di andata e una di ritorno nei rispettivi stadi. Dal 1980 è stato deciso di introdurre una sede fissa, il Giappone, con la Toyota che acquisì i diritti di commercializzazione della competizione. La coppa venne assegnata in un match secco che si è disputato a lungo a Tokio, con le ultime tre edizioni svolte a Yokohama. Dal 2005 si disputa la Coppa del Mondo per Club, che coinvolge i sei campioni dei tornei continentali delle sei confederazioni calcistiche.

FIFA, nuovo Mondiale per Club e nuova Coppa Intercontinentale

Com’è noto, la FIFA ha deciso di cambiare il Mondiale per Club e ci saranno ben 32 squadre a disputarlo. Gli Stati Uniti sono la sede scelta e la prima edizione del nuovo format si giocherà dal 15 giugno al 13 luglio 2025. Il denominato Mundial de Clubes avrà cadenza quadriennale. A sorpresa, in queste ore è stato ufficializzato anche il ritorno della Coppa Intercontinentale.

Fifa, torna la Coppa Intercontinentale
La FIFA fa rinascere la Coppa Intercontinentale (LaPresse) – MilanLive.it

Il torneo si disputerà ogni anno a partire dal 2024 e nello stesso periodo nel quale si gioca oggi il Mondiale per Club, dunque attorno a metà dicembre. Parteciperanno sei squadre, le sei vincitrici dei tornei continentali delle diverse confederazioni. La novità è che la vincente della Champions League disputerà solo la finale, nella quale affronterà chi avrà avuto la meglio nello spareggio intercontinentale tra le altre avversarie qualificate al torneo. La finalissima si gioca in una sede neutrale. Ecco come funzionerà la competizione.

FASE A – Prevede due turni. Nel primo, su base alternata, i vincitori della AFC Champions League (Asia) o quelli della CAF Champions League (Africa) giocheranno nel loro stadio di casa contro i vincitori della OFC Champions League (Oceania). Chi avrà la meglio in questo turno affronterà poi la vincitrice della AFC o della CAF Champions League. Nella prima edizione, l’identità della squadra del primo turno verrà determinata con un sorteggio. I diritti di ospitalità per il primo turno e la fase finale si alterneranno ogni anno.

FASE B – I vincitori della CONCAF Champions Cup (Nordamerica) sfideranno i vincitori della CONMEBOL Libertadores nello stadio di casa di uno dei club. I padroni di casa della prima edizione verranno indicati tramite un sorteggio e i diritti di ospitalità si alterneranno ogni anno.

PLAY-OFF – Le vincitrici delle prime due fasi si affrontano in una partita unica che si disputa nella stessa sede neutrale della finale. Già stabilito che nel 2024 si giocherà il 14 dicembre.

FINALE – I vincitori del play-off si contendono il trofeo i vincitori della Champions League. Già fissata la data del 18 dicembre 2024.

Impostazioni privacy