Milan, doppio addio in estate. Deciso il futuro di Camarda

Il Milan è pronto ad una mini rivoluzione: due addii in estate oltre a Giroud destinato agli Stati Uniti: deciso il futuro di Camarda

La rivoluzione in casa Milan passerà anche e soprattutto dai rinnovi o meno dei calciatori che hanno il contratto in scadenza. E nella rosa rossonera sono ben cinque i casi, per un mercato che ovviamente sarà condizionato dalle scelte dirigenziali.

Camarda rinnovo
Francesco Camarda, problema rinnovo: il piano del Milan (Ansa Foto) – Milanlive

Il passato, però, insegna e la squadra mercato del club di via Aldo Rossi non è preoccupata dalle imminenti scadenze, anzi. Già delineato con largo anticipo il futuro, proprio allo scopo di evitare casi come Donnarumma e Romagnoli che nel passato recente son costati cari ai rossoneri a causa dei mancati introiti per addii a parametro zero.

In lista di sbarco c’è sicuramente Mattia Caldara, difensore centrale ai margini del progetto rossonero, che ha avuto diversi problemi fisici e non è mai stato utilizzato da Stefano Pioli in stagione. Incerto, invece, il futuro di Simon Kjaer: il difensore danese vorrebbe restare ancora un’altra stagione a Milano ma la dirigenza al momento ha idee differenti e non ha avviato alcuna negoziazione con l’entourage del calciatore.

Milan, Giroud saluterà in estate: nodo rinnovo per Camarda

Il discorso è invece opposto per Olivier Giroud: la dirigenza rossonera, in caso l’attaccante lo volesse, sarebbe ben disposta a prolungargli il contratto, visto anche il suo apporto in questa stagione. L’attaccante francese, però, sembra ormai deciso a salutare i rossoneri al termine della stagione per volare Oltreoceano e concludere la carriera negli Stati Uniti, in Mls direzione Los Angeles.

Milan addii in estate
Olivier Giroud saluterà in estate (Ansa Foto) – Milanlive

Potrebbe, invece, prolungare il terzo portiere Mirante che ha racimolato due presenze in questa stagione. La dirigenza del Milan, però, è preoccupata soprattutto da Francesco Camarda. L’attaccante ha da poco compiuto i 16 anni di età – lo scorso 10 marzo – ed è ancora senza contratto. Può firmare il suo primo contratto da professionista ed è su questo aspetto che la dirigenza rossonera sta lavorando.

L’idea del club di via Aldo Rossi è sottoporre al calciatore un accordo il primo luglio per poi blindarlo quindi fino al giugno del 2027. Al momento, però, c’è una certa distanza tra la proposta del Milan e la richiesta del giovane attaccante che nel frattempo è finito nel mirino dei top club di mezza Europa, incantati dai gol a raffica e dalle prestazioni nel Milan Primavera e nell’Italia U17.

I rossoneri sono ottimisti circa la fumata bianca dell’affare ma servirà ugualmente un’accelerata per mettersi al riparo da eventuali sorprese.

Impostazioni privacy