Furlani: “Avremmo voluto essere al posto dell’Inter. Pioli? Deciderà Cardinale”

Furlani ha parlato a DAZN al termine del derby Milan-Inter: amarezza per l’epilogo, ma anche voglia di riscatto per la prossima stagione.

Perdere il derby e vedere l’Inter che festeggia il 20° Scudetto è una brutta botta per il Milan. Si poteva e si doveva fare di più per evitare questa beffa.

Giorgio Furlani, intervista dopo Milan-Inter
Giorgio Furlani ha parlato a DAZN al termine del Derby (LaPresse) – MilanLive.it

Giorgio Furlani al termine della partita ha parlato a DAZN: “Innanzitutto facciamo i complimenti all’Inter, avremmo voluto esserci noi. Ovviamente stiamo lavorando per la prossima stagione, affinché sia di successo. Ora siamo focalizzati sulle prossime partite e mantenere il secondo posto“.

Il Milan pensava di competere con l’Inter in questa stagione? L’amministratore delegato risponde così: “Noi facciamo la squadra per vincere, quindi questo era l’obiettivo e lo sarà anche nella prossima. Non si riesce sempre a vincere. Abbiamo fatto una grande rivoluzione della squadra, nella prossima estate sarà un lavoro più leggero e l’obiettivo rimarrà il medesimo“.

Furlani su calciomercato e Pioli

Furlani ha fatto anche una battuta sul calciomercato del club: “Si dice che investiamo solo sui giovani, ma noi vogliamo prendere giocatori bravi per avere una squadra più forte e competitiva“.

Infine l’AD parla di Pioli:L’allenatore del Milan è Stefano Pioli, confermo questa cosa. Ora siamo concentrati su finire bene la stagione. Sulla parte sportiva le persone che riportano a Cardinale siamo io, Ibrahimovic e Moncada. Poi sarà Gerry a prendere la decisione finale“.

Insomma, sarà Gerry Cardinale a prendere la decisione anche sul futuro di Pioli. La sensazione è che sia stata presa, però non può essere comunicata adesso con un campionato ancora da terminare e un secondo posto da conquistare. All’estero a volte non si fanno problemi a fare questo tipo di annunci, in Italia invece è diverso. Ora fiducia all’attuale mister, poi al momento opportuno arriveranno anche i chiarimenti su cosa succederà sulla panchina rossonera.

Impostazioni privacy