Scaroni come Furlani: l’annuncio sul futuro di Pioli

Dopo la sconfitta contro l’Inter, parla Paolo Scaroni, presidente del Milan, ad un vento a San Siro, de Il Foglio Sportivo. Da Maldini a Pioli, ecco le sue dichiarazioni

E’ troppo fresca la delusione del Milan, dopo il ko del derby, che ha consegnato lo Scudetto ai cugini dell‘Inter, ma Rafa Leao e compagni sono chiamati a guardare avanti.

Milan, Scaroni dimentica Maldini e conferma Pioli
Paolo Scaroni parla di Maldini e Pioli (LaPresse) – MilanLive.it

Devono provare a blindare definitivamente il secondo posto, battendo la Juve nella sfida di sabato prossimo. Poi si potrà definitivamente pensare al domani. Ad un futuro che ripartirà da una nuova guida.

La separazione dal tecnico di Parma appare ormai inevitabile, anche se dal Milan continuano a non arrivare conferme ufficiale. Nel post gara contro i nerazzurri, l’Amministratore Delegato, Giorgio Furlani, non aveva di fatto dato certezze in merito, parlando di Pioli come l’allenatore del presente.

Nessuno accenno al futuro, un po come fatto quest’oggi da Paolo Scaroni. Il presidente del Milan, a margine di un evento a San Siro de Il Foglio Sportivo, si è così espresso in merito al futuro di Stefano Pioli: “La stagione non è ancora finita ma direi che fino a questo momento è stata buona, non ottima. Pioli sarà il nostro allenatore fino alla fine della stagione e conto che ci farà vincere altre partite, poi alla fine della stagione insieme faremo delle valutazioni”.

Bisognerà dunque aspettare ancora un po’ per capire chi sarà la nuova guida del Diavolo per la nuova stagione. I tifosi continuano a sognare Antonio Conte, ma la proprietà sembra guardare altrove. Oggi i nomi più gettonati sono quelli di Fonseca e van Bommel, ma attenzione a Lopetegui.

Milan, Scaroni dimentica Maldini

Paolo Scaroni ha poi parlato anche di Paolo Maldini. Un addio doloroso per i tifosi del Milan, che di fatto, hanno perso il loro garante.

Milan, Scaroni dimentica Maldini e conferma Pioli
Scaroni dimentica Maldini: dichiarazioni sulla bandiera rossonera (LaPresse) – MilanLive.it

Il presidente del Diavolo non vuole guardare indietro: “Non l’ho più sentito – riporta il Corriere dello Sport -, chi guarda al passato con un certo tasso di acrimonia vuol dire che non sta vivendo benissimo il presente. Mi auguro che non sia questo il caso di Maldini, a cui auguro ogni soddisfazione”.

Maldini è dunque al momento il passato del Milan. I tifosi rossoneri si aggrappano così a Zlatan Ibrahimović, sperando che possa essere davvero decisivo nella scelta del nuovo allenatore.

Impostazioni privacy