F1, ribaltone totale a metà mondiale: la squalifica cambia tutto

Formula 1, cambia tutto a causa della squalifica: i team coinvolti hanno accolto la notizia con grande stupore

Il mondiale di Formula 1 è già entrato nel vivo, ma Max Verstappen non sembra voler mollare. Nonostante una situazione piuttosto critica all’interno del team Red Bull, il pilota olandese continua a dominare. Il suo primato in classifica non è in discussione e, anche se la Ferrari e la McLaren hanno fatto passi in avanti importanti, non dovrebbe avere problemi a portare a casa il quarto titolo mondiale consecutivo.

F1 partenza GP
Ribaltone in F1, cambia tutto. Foto: Ansa (milanlive.it)

Nelle ultime ore stanno facendo discutere alcune notizie provenienti dal paddock, secondo le quali la classifica potrebbe essere sconvolta da diverse squalifiche. In questo momento, Verstappen è saldamente al comando, ma nelle prossime settimane tutto potrebbe essere stravolto. Ecco quali sono le novità riguardanti la classifica di Formula 1 e quali sono i piloti che rischiano di più.

F1: non solo Magnussen, anche Perez e Alonso a rischio squalifica

Kevin Magnussen ha ricevuto diverse penalità nel corso del Gran Premio di Miami, soprattutto durante la gara sprint. Il pilota della Haas ha ostacolato più volte Lewis Hamilton e, per questo motivo, ha ricevuto venti secondi di penalità che gli hanno impedito di arrivare in zona punti. I piloti di F1 hanno una licenza, ottenuta attraverso un esame. Questa licenza è una sorta di patente a punti, ogni penalità riduce il numero di punti a disposizione del pilota.

Sergio Perez Fernando Alonso F1
Perez e Alonso sono tra i piloti più a rischio. Foto: Ansa (milanlive.it)

Magnussen ha perso tanti punti a Miami, ma non è l’unico che deve preoccuparsi. Anche Sergio Perez è a rischio perché ha già perso otto punti dalla patente. Una volta azzerati tutti i punti, il pilota è costretto a saltare un gran premio. Perez è molto vicino a questa penalizzazione, esattamente come Fernando Alonso. Il pilota spagnolo dell’Aston Martin ha soltanto sei punti sulla patente e potrebbe ricevere lo stop di una gara già nel corso di questa stagione.

Anche l’altro pilota dell’Aston Martin, Lance Stroll, rischia di ricevere una squalifica per una gara perché gli restano soltanto sette punti sulla sua patente. Il quarto pilota che ha avuto tante penalità nell’ultimo biennio è Sargeant, che guida la Williams. Se dovessero continuare a ricevere sanzioni, questi piloti potrebbero vedersi azzerare i punti sulla patente e sarebbero costretti a saltare una gara entro la fine della stagione 2024.

Impostazioni privacy