Milan-Conte, cambia tutto: incontro con gli agenti

Le ultime notizie legate al futuro allenatore del Milan. Torna a farsi largo il nome di Antonio Conte, che piace tanto anche al Napoli: il punto della situazione

E’ tornato prepotentemente di moda il nome di Antonio Conte per il Milan. Ne parlano stamani i giornali, sottolineando come il tecnico italiano, ex Inter e Juventus, sia pronto a dire di sì ai rossoneri. Al momento però non si registrerebbero contatti tra le parti, con il Diavolo che smentirebbe tale ipotesi.

Milan-Conte, cambia tutto: incontro con gli agenti
Milan-Conte, cambia tutto: incontro con gli agenti (LaPresse) – MilanLive.it

La linea dalle parti di via Aldo Rossi non appare dunque cambiata, con Antonio Conte che non è ritenuto il profilo idoneo per la visione di calcio di RedBird.

Il Mattino, in edicola oggi, però, facendo il punto sul tecnico pugliese, ha rivelato dettagli interessanti che potrebbero rappresentare una svolta: “In queste ore si è accesa la corsa ad Antonio Conte, che un po’ tutti vogliono – si può leggere sul giornale -. In Italia adesso c’è anche il Milan che sta tentando di ingaggiarlo e che vedrà i suoi agenti tra oggi e domani. Ma il santone ha messo in cima a ogni cosa il Napoli perché sa bene che De Laurentiis è da tempo che lo insegue. Il presidente del Napoli incontrerà Conte di persona per capire se ci sono le condizioni per chiudere”.

Le richieste di Conte

Un altro aspetto interessate di cui parla il giornale è quello legato allo stipendio: “Le richieste economiche sono assai più basse rispetto agli ultimi tempi. Conte chiede tra i 4-5 milioni di euro a stagione, ovviamente più i premi legati ai risultati e i diritti di immagine per sé”.

Milan-Conte, cambia tutto: incontro con gli agenti
Milan-Conte è sfida al Napoli: sul taccuino dei due club, però, ci sono altri nomi (LaPresse) – MilanLive.it

Appare dunque essere una sfida Napoli vs Milan per Antonio Conte. Ma gli azzurri, come i rossoneri d’altronde, stanno guardando anche ad altri profili: “Guai a trascurare l’ipotesi Gasperini. In sottofondo, poi, c’è una nota bassa e costante, la voglia di affidarsi a Stefano Pioli, che deve liberarsi dal Milan a cui chiedere una buonuscita. Se l’avrà sarà svincolato. Altrimenti si godrà un anno di disoccupato a quattro milioni di euro di stipendio. Non è finita, però, Manna ha l’asso nella manica: è Vincenzo Italiano”. De Laurentiis guarda quindi molto in Italia, contrariamente ai rossoneri sempre più attratti dal tecnico straniero, da Conceicao a Fonsenca, passando per van Bommel.

Impostazioni privacy