Milan, interviene l’intelligenza artificiale: ecco l’attaccante giusto da prendere

L’intelligenza artificiale in supporto al Milan: una società di dati italiana suggerisce l’attaccante da comprare fra quattro opzioni

La stagione del Milan è finita. Dopo aver conquistato l’accesso alla Supercoppa Italiana del prossimo anno, ieri col pareggio della Juve contro la Salernitana ha avuto l’artimetica certezza del secondo posto in classifica. A due giornate dalla fine, la squadra rossonera può considerarsi in vacanza. Le partite contro Torino e Salernitana serviranno solo per le statistiche e per i grandi saluti: da Stefano Pioli a Olivier Giroud.

Milan, quale attaccante prendere: lo dice l'IA
Zirkzee, Sesko, Guirassy e David – MilanLive.it

L’attaccante andrà via dopo tre anni straordinari. Quest’anno compirà 38 anni nei prossimi mesi e ha ormai deciso che è arrivato il momento di lasciare il calcio europeo per un’avventura diversa, sia professionale che di vita, negli States. Giocherà per i Los Angeles FC, l’accordo è ormai raggiunto da tempo. L’addio di Giroud significa che stavolta il Milan non può più rinviare come ha già fatto per due anni l’acquisto di un nuovo attaccante. Una punta giovane e di prospettiva, sulla quale costruire il nuovo ciclo (si spera vincente). I nomi che piacciono di più in società sono quattro: Joshua Zirkzee, Benjamin Sesko, Serhou Guirassy e Jonathan David. Fare la scelta giusta è difficile anche perché il Milan sa che non può permettersi di sbagliare. L’intelligenza artificiale arriva in soccorso dei rossoneri e indica l’uomo da prendere.

Zirkzee il migliore ma solo ad una condizione

Per scegliere l’attaccante da comprare il Milan si affiderà probabilmente a Zelus, la società di cui è co-proprietaria RedBird che utilizza l’algoritmo per analizzare i numeri dei giocatori e prendere così decisioni sul mercato.

Milan, chi è l'attaccante da comprare
Joshua Zirkzee (ANSA) – MilanLive.it

La Gazzetta dello Sport ha preso in considerazione anche i dati offerti da Wallabies, società di statistica italiana, che sfrutta l’intelligenza artificiale per consigliare alle squadre di Serie A gli acquisti da fare. Se la scelta è fra i quattro citati prima, secondo i dati Wallabies l’attaccante migliore per il Milan sarebbe Zirkzee del Bologna, a patto di pagarlo però 40 milioni di euro, cioè la cifra della clausola rescissoria (che non è ancora chiaro se vale per tutti o solo per il Bayern Monaco).

La scelta dovrebbe ricadere su di lui soprattutto per un motivo: per la sua incredibile capacità di giocare con la squadra. Non gli mancano però i punti deboli, e da qui i dubbi in merito al prezzo: il colpo di testa e la finalizzazione. Ecco perché se il costo dovesse aumentare (diverse fonti parlano di 60 milioni) allora forse la scelta dovrebbe ricadere su qualcun altro.

Con David si rischia meno

Fino a poche settimane fa c’erano tante perplessità di Wallabies su Sesko, ma l’ultimo periodo di forma dell’attaccante sloveno ha cambiato più o meno tutto. L’ex Salisburgo, oggi al Lipsia, è quello più vicino a Giroud per caratteristiche.

Milan, chi è l'attaccante da comprare
Jonathan David (ANSA) – MilanLive.it

A differenza di Zirkzee, il suo punto di forza è il colpo di testa (è il migliore dei quattro) ed è il giocatore migliore per potenziale. Il suo costo del cartellino è però altissimo: si parla di una clausola rescissoria che sarebbe lievitata a 65 milioni per via di alcuni bonus. Il suo nome è molto forte in questi giorni negli ambienti vicini a Casa Milan: la Gazzetta dello Sport ha addirittura parlato di una disponibilità a trattare l’acquisto per 50 milioni.

L’attaccante migliore dei quattro, a sorpresa, è Guirassy, top 3 dei campionati europei secondo Wallabies. Per molte metriche specifiche è sopra tutti, ma c’è un grosso ma: c’è il rischio che per lui questa stagione incredibile allo Stoccarda sia stata un’eccezione in una carriera normalissima (a 28 anni). David del Lille è quello più continuo dei quattro per rendimento ed è il migliore per attaccare la profondità e quindi rapidità. Il grande vantaggio del canadese è il prezzo: si dice che i francesi vogliano 20-30 milioni ma il suo reale valore economico è molto più alto. Prenderlo significa rischiare meno rispetto agli altri.

Impostazioni privacy