Ribaltone clamoroso: Milan, tutto riaperto

Colpo di scena per quanto riguarda il futuro di un allenatore: il club rossonero potrebbe, eventualmente, tornare in corsa.

Manca sempre meno al momento nel quale scopriremo definitivamente chi sarà il sostituto di Stefano Pioli sulla panchina del Milan. C’è chi dice che sia stato già scelto e chi sostiene che le trattative siano ancora in corso.

Milan, si può riaprire la pista Xavi
Milan, ritorno di fiamma a sorpresa per la panchina? (LaPresse) – MilanLive.it

Alcune fonti danno Paulo Fonseca in pole position. L’allenatore portoghese ha svolto un ottimo lavoro al Lille, terzo in Ligue 1 e qualificato alla prossima Champions League. Ha un contratto in scadenza a giugno 2024, dunque non ci sono problemi per farlo eventualmente firmare. Conosce già la Serie A, avendo guidato per due stagioni la Roma.

Su Fonseca c’è anche il forte pressing del Marsiglia, che per tutelarsi da un suo eventuale ritorno in Italia ha contattato un altro portoghese accostato al Diavolo: Sergio Conceicao. Quest’ultimo non è sicuro di rimanere al Porto, ne parlerà con il neo presidente André Villas Boas dopo la finale di Coppa del Portogallo in programma il 26 maggio.

Panchina Milan, potrebbe esserci un colpo di scena

Rispetto ai principali nomi accostati al Milan in questi giorni, non bisogna neppure escludere sorprese. Dalla Spagna nelle ultime ore è arrivata una notizia che ha spiazzato tutti.

Milan, si può riaprire la pista Xavi
Milan, ritorno di fiamma a sorpresa per la panchina? (LaPresse) – MilanLive.it

Infatti, Radio Catalunya ha rivelato che Joan Laporta non vuole più tenere Xavi sulla panchina del Barcellona. Nonostante l’annuncio di poche settimane fa sulla sua permanenza almeno fino a giugno 2025 (scadenza del contratto), sembra che le cose siano nuovamente cambiate. Sarebbe un altro colpo di scena, visto che il primo lo aveva regalato lo stesso allenatore a gennaio, quando aveva annunciato che avrebbe lasciato i blaugrana a fine stagione. Successivamente aveva ripetuto che non avrebbe cambiato idea. E invece…

Lo scenario è mutato di nuovo perché Laporta e il resto della dirigenza non hanno gradito le ultime dichiarazioni di Xavi sulla situazione finanziaria del Barcellona. Nella conferenza stampa prima della partita contro l’Almeria ha ammesso che la situazione non è semplice, non è più come diversi anni fa quando un allenatore poteva chiedere i giocatori che voleva. Ha chiesto ai tifosi di comprendere questo, pur confermando l’intenzione di lottare per vincere titoli.

I vertici del Barça si sono arrabbiati per queste parole e Laporta vuole procedere con la risoluzione anticipata del contratto di Xavi. Radio Catalunya spiega che quelle dichiarazioni non hanno nulla a che vedere con quelle “trionfaliste” che il tecnico ha fatto nell’incontro decisivo per la sua permanenza. Inoltre, la società ritiene di aver fatto degli sforzi importanti per consegnargli dei giocatori di ottimo livello, che magari lui non è riuscito a valorizzare al meglio.

Se davvero l’ex centrocampista dovesse lasciare il club blaugrana, tornerebbe sul mercato. Il suo nome era stato accostato anche al Milan prima dell’annuncio della sua permanenza in Catalogna. Ci potrebbe essere un ritorno di fiamma, eventualmente.

Impostazioni privacy