Mondo del tennis scosso, Djokovic senza dubbi sul ritiro

Dopo l’esordio nel torneo di Ginevra il numero uno al mondo ha parlato delle sue decisioni future. Le parole non lasciano alcun dubbio.

Il 2024 del numero uno al mondo Novak Djokovic è stato piuttosto complicato. Il campione di Belgrado non ha vinto nessun titolo ed ha subito pesanti sconfitte nel corso della stagione. Dal rumoroso ko contro Sinner agli Australian Open fino ai più recenti contro Luca Nardi, Casper Ruud e contro Tabilo a Roma, una serie di sconfitte totalmente inaspettate.

Djokovic a sorpresa
annuncio bomba di Novak Djokovic (Lapresse) MilanLive

Questa settimana Nole è tornato in campo a Ginevra, un 250 dove l’obiettivo è migliorare la condizione in vista del Roland Garros, secondo Slam dell’anno e grande obiettivo dove Djokovic difende il titolo. In secondo luogo non va ricordata la sfida nel ranking con Djokovic che difende il primato da Sinner, anch’egli in campo a Parigi. I due si contenderanno il primo posto, con il possibile inserimento di Alcaraz, per i prossimi mesi.

Dopo questa serie di risultati negativi c’è anche chi ha tirato in ballo la fine dei Big Three: dopo il ritiro di Federer e quella che potrebbe essere l’ultima stagione di Nadal (a meno di clamorosi ribaltoni) anche Novak Djokovic secondo alcuni potrebbe dire addio il prima possibile. Non è detto a quanto pare e il 24 volte vincitore di titoli Slam è tornato a parlarne in conferenza stampa.

Novak Djokovic chiaro sul ritiro, le dichiarazioni

Nel corso della conferenza stampa a Ginevra Djokovic ha parlato di tanti temi, dagli obiettivi futuri fino al rapporto con la famiglia. Il serbo, che ha compiuto 37 anni in questi giorni, ha dichiarato: “Mi auguro di restare in forma ancora per un pò di tempo, amo questo sport e al momento non sento vicino il ritiro”. Una sentenza netta sulle aspettative attorno il serbo, il ritiro al momento non è una possibilità, poi in futuro chissà.

annuncio Djokovic sul ritiro
ultim’ora Djokovic, l’annuncio è chiaro (Lapresse) Milanlive

Djokovic ha inoltre confermato quello che tutti sapevano, oggettivamente quest’anno non ha mai giocato offrendo il miglior tennis e nelle migliori condizioni e l’obiettivo è riuscire a farlo il prima possibile. Magari già da Parigi dove Nole è il principale favorito, insieme ad Alcaraz e con possibili outsider (calcolando la superficie) come Jannik Sinner ed Alexander Zverev.

Parole anche per il rivale di sempre Rafael Nadal, qualche breve dichiarazioni ma un discorso chiaro: “Sono triste per tutti gli infortuni che ha subito Rafael Nadal e mi sento molto fortunato da questo punto di vista”. I due sono grandi rivali e Djokovic ha esaltato ancora una volta le sue qualità.

Impostazioni privacy